Polivalenti, tanta velocità a Copper. Mercoledì partenza per Killington

Con Gianluca Rulfi, responsabile del team, facciamo il punto della situazione a oltre una settimana dallo sbarco negli Stati Uniti

0
Federica Brignone in allenamento allo "Speed Center" di Copper Mountain (@Pag. FB ufficiale Brignone)

Tappa nordamericana di Coppa del Mondo completamente annullata al maschile, salva almeno nella prima parte al femminile, ma si lavora per poter disputare le due discese e il superG “in rosa” previste il 2-3-4 dicembre in Canada, a Lake Louise. Intanto, fari puntati su Killington e sul suo esordio in Coppa del Mondo in programma settimana prossima nel weekend del Thanksgiving, 26-27 novembre. A breve partirà dall’Italia l’ultimo contingente comprendente Chiara Costazza, Manuela Moelgg, Irene Curtoni e Laura Pirovano che voleranno direttamente alla volta del New England.

Chiara Costazza e Manuela Moelgg in pista ©Agence Zoom
Chiara Costazza e Manuela Moelgg in pista ©Agence Zoom

COLORADO – Le altre azzurre sono ovviamente già negli Stati Uniti da oltre una settimana e si stanno allenando intensamente nello “Speed Center” di Copper Mountain, dove negli ultimi giorni è arrivata anche la neve, con il freddo. L’Italia femminile ha nove posti a disposizione per il gigante di sabato 26 (e saranno occupati tutti da Brignone, Bassino, Nadia Fanchini, Irene Curtoni, Moelgg, Marsaglia, Goggia, Elena Curtoni e Pirovano) e cinque in slalom (con Costazza, Moelgg e Irene Curtoni sicure rientrerà tra i “rapid gates” Federica Brignone. Ultimo pettorale: chance per Marta Bassino?).

Nadia Fanchini sotto la neve in Colorado (pag. FB ufficiale)
Nadia Fanchini sotto la neve in Colorado (pag. FB ufficiale)

PAROLA A RULFI – «Tutto bene direi, siamo riusciti ad allenarci come volevamo – ci dice il responsabile del team polivalenti, Gianluca Rulfi – chiaramente in condizioni particolari anche con gli orari: il primo turno, per esempio, prevede la partenza dalla seggiovia alle 6 del mattino. Ma conosciamo bene la situazione in America in questo periodo. Il freddo comunque è arrivato. Abbiamo già fatto tre giorni di velocità e contiamo di arrivare a cinque prima del trasferimento sulla costa est. Il lavoro è stato minore in gigante e slalom, ma era previsto, per questo ci eravamo portati avanti in Senales. Negli ultimi giorni qui a Copper svolgeremo comunque delle sessioni doppie. Partiremo per Killington mercoledì 23 con l’aereo, giovedì riposo, venerdì sciata in pista sulla “Superstar” e poi sabato 26 e domenica 27 gare. Nel New England le condizioni saranno particolari: al momento è tornato il caldo, ma per i giorni di gara è previsto un nuovo abbassamento delle temperature. Mi aspetto una neve con grano abbastanza grosso, comunque dura proprio per il freddo che arriverà. La pista è tosta: c’è un bel ripido con varie ondulazioni nel finale, sembra davvero bella per le prove tecniche al femminile».

Elena Curtoni e Marta Bassino in seggiovia a Copper Mountain (pag. FB Curtoni)
Elena Curtoni e Marta Bassino in seggiovia a Copper Mountain (pag. FB Curtoni)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.