Moelgg: «Una tripletta da sogno. L’età? Non conta». Esordio di Peterlini nel parallelo

La marebbana si gode questo magico momento

0
Manuela Moelgg ©Agence Zoom

Manuela Moelgg esulta. La ladina di Mareo ha centrato sulle nevi francesi di Courchevel il terzo podio stagionale in tre giganti disputati. «E’ stata un’altra emozione incredibile, sono davvero contenta. Tre gare, tre podi, davvero incredibile, un tris da sogno. Questo risultato mi fa capire che non devo avere paura di niente e di nessuno – fa sapere Manu -, non mi precludo più nulla e nemmeno una vittoria olimpica. So quello che valgo e vivo questo momento con serenità estrema».

©Agence Zoom

L’ESEMPIO DI MANU– Brava, bravissima. Manuela Moelgg sta vivendo un momento agonistico straordinario. In passato stagioni positive alternate a momenti bui. Adesso sembra proprio che Manu abbia raggiunto quella maturità che la rende regolare e sempre performante. «Il mio risultato deve essere un monito per atlete più giovani – ancora la bionda di Mareo -, non bisogna scoraggiarsi, i momenti difficili si posso superare con l’impegno e l’umiltà. L’età non conta, conta fare la vita da atleta e impegnarsi sempre».

DOMANI PARALLELO: DUBBIO BRIGNONE – Domani intanto è tempo di parallelo. Si parte alle 13 con lo slalom che qualifica 32 atlete per il parallelo delle ore 18. Al via le ragazze con tabellone tennistico tramite i sedicesimi di finale. Al via Manuela Moelgg, Chiara Costazza, Irene Curtoni, l’esordiente in Coppa del Mondo Martina Peterlini. Ancora in dubbio Federica Brignone.