Marco Mosso sempre al vertice di un’Asiva che si rinnova profondamente

Marco Mosso è stato riconfermato al vertice del Comitato Asiva. Le elezioni si sono svolte questo pomeriggio a Morgex, comune che ha ospitato anche le premiazioni dei migliori atleti del quadriennio olimpico ormai concluso. Mosso ha preso 5.786 voti dei 7.385 disponibili; sono state 1.599 le schede bianche. 

Il consiglio direttivo cambia volto in modo anche piuttosto netto. Il più votato è stato Jacques Fosson con 4.312 preferenze, pari al 71,38% dei voti validi. Poi sono stati eletti Arturo Laurent, Michel Brunod, Roberto Greco, Manuel Carrozza, Alex Besenval ed Ettore Mosca Barberis. Come rappresentanti degli atleti Matteo Cortinovis e Micol Murachelli, per i tecnici invece Vittorio Alliod. Pierpaolo Imperial è il revisore dei conti effettivo, Katia Laurent la supplente. 

«È stato un quadriennio intenso in primis per la pandemia – ha detto nella sua relazione il presidente uscente, poi riconfermato, Marco Mosso – Gli sport invernali e la montagna sono stati pesantemente condizionati. Nonostante tutto i risultati sono arrivati e confermano il più che positivo lavoro svolto dagli sci club. Il loro contributo è fondamentale.».

Tra le priorità del futuro il rapporto scuola-sport e dare continuità al lavoro delle squadre, garantendo sempre la massima qualità. 

Altre news

Settembre, mese di elezioni nei Comitati regionali. Nuova assemblea in FVG?

Un mese intenso per le elezioni del rinnovo dei consigli regionali della Fisi. Il 3 settembre si apre a Milano (all’Auditorium Testori del Palazzo Regione Lombardia) e a Roma (nel Palazzo delle Federazioni Sportive) con le assemblee elettive di...

Uk Sport taglia i fondi, gli inglesi della neve tremano e Ryding lancia un crowdfunding

Quale futuro per gli sport invernali britannici? Non roseo, come ha comunicato la stessa GB Snowboard (Federazione) ai suoi atleti. Sci alpino, fondo e nordico paralimpico non sarebbero più ritenuti idonei, dalla UK Sport, per ricevere i finanziamenti del...

Nello skiroom azzurro di Landgraaf

Ore e ore dietro agli sci. Lo fanno sempre, a maggior ragione quando sono in raduno negli skidome, dove il filo si mangia in fretta. Lavoro frenetico per gli skiman, che a volte non hanno avuto neppure il tempo...

Il ritorno di Peterlini: «Tanto, ma tanto lavoro dopo due operazioni»

«Sono tornata». Martina Peterlini ha rimesso gli sci ai piedi nei giorni scorsi. Lo ha fatto dopo un lungo stop, durato quasi otto mesi da quel 16 dicembre dello scorso anno, quando nello slalom di Coppa Europa di Valle...