Manfred Moelgg ©Gabriele Pezzaglia

Eccoci in pista sul Canalone Miramonti di Madonna di Campiglio. Tutto pronto per la grande notte della 3Tre. Si parte alle 17.45 con la prima frazione, seconda 20.45: sarà battaglia nel terzo slalom della stagione e gli azzurri (nove al via) sono pronti per andare all’attacco del podio. Partenza a quota 1733 metri, arrivo 1550. 183 i metri di dislivello. Jacques Theolier (Svezia) traccia la prima sessione, Stefan Kornberger (Nor) la seconda. Grande attesa, soprattutto grande entusiasmo da parte di atleti, tecnici, comitato organizzatore e tifosi. Proprio questi ultimi stanno invadendo tribunette e bordo pista con vessilli e striscioni. Ci siamo insomma.

Alexis Pinturault ©Gabriele Pezzaglia
Il Canalone Miramonti ©Gabriele Pezzaglia

CANALONE DURO MA NON DI MARMO – I ragazzi delle porte strette iniziano la ricognizione. Studiano il tracciato, memorizzano le insidie. Ci dice Stefano Gross, uno delle nostre punte di diamante e recente vittorioso a Pozza in Coppa Europa: «Neve dura ma non ghiacciata, tuttavia se scenderà di qualche grado la temperatura e poi con l’azione dei lisciatori sarà più lucida la pista. Tracciato angolato, come piace a me. Pista esigente. Tattica? Una sola, a tutta».

GUARDA LA START LIST 

NOVE AZZURRI IN CERCA DI GLORIA – Sono nove gli italiani in cerca di gloria in Val Rendena: Manfred Moelgg 2, Stefano Gross 4, Patrick Thaler 24, Tommaso Sala 40, Cristian Deville 44, Giuliano Razzoli 48, Fabian Bacher 53, Federico Liberatore 57, e Riccardo Tonetti 67. Forza ragazzi!

Cristian Hirschbuehel ©Gabriele Pezzaglia
Stefano Gross ©Gabriele Pezzaglia
Marcel Hirscher ©Gabriele Pezzaglia

Marcel Hirscher e la prima parte del Canalone ©Gabriele Pezzaglia
Gabriele Pezzaglia e Giorgio Rocca
Heinz Peter Platter, Luca Caselli, Jacques Theolier ©Gabriele Pezzaglia
Carlo Beretta, Gabriele Pezzaglia, Silvano Varettoni, Timothy Bonapace
Matteo Joris ©Gabriele Pezzaglia

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.