Elena Curtoni in allenamento a Copper Mountain (@Curtoni)

L’infortunio muscolare è ormai abbondantemente alle spalle, anche se ha condizionato e non poco la preparazione per Soeldene la prima parte di stagione. L’obiettivo ora, visto il lavoro allo “speed center” di Copper Mountain, si chiama principalmente velocità anche se sabato ci sarà il secondo appuntamento tra le porte larghe in Coppa del Mondo a Killington, stato del Vermont, Stati Uniti. Proprio dove si trova da dieci giorni Elena Curtoni, ma sulla costa ovest, in Colorado, per recuperare il tempo perduto con le compagne di squadra del gruppo Polivalenti e velocità.

Federica Brignone, Elena Curtoni e Marta Bassino (@Curtoni)
Federica Brignone, Elena Curtoni e Marta Bassino (@Curtoni)

PAROLA A ELENA – «La forma cresce – ci dice proprio la valtellinese di Cosio da Copper Mountain -. In velocità sto mettendo via chilometri, è passato qualche mese dall’ultima volta che ho messo gli sci lunghi. Non va male, ho ritrovato subito feeling, mi manca ancora un po’ di… occhio sulle lunghe distanze. Normale, sono tranquilla. Per ora mi sto concentrando sulla discesa e superG, ovviamente senza dimenticare il gigante, specialità nella quale ho lavorato due giorni. Il dolore è sparito. Chiaro, la gamba destra non è ancora uguale all’altra, nel senso che il muscolo deve riprendere elasticità. Però sto bene ed è quello che conta».

Elena Curtoni con la giacca verde in seggiovia con compagni e compagne di squadra (@Curtoni)
Elena Curtoni con la giacca verde in seggiovia in Colorado (@Curtoni)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.