Soelden, nove azzurre. Con Laura Pirovano? Prima manche tracciata da Rulfi

Squadra femminile italiana quasi fatta per la gara sul Rettenbach, ma bisogna capire qual'è il vero stato di forma di Elena Curtoni. Ultimo pettorale molto probabilmente per la trentina. In ballotaggio anche Karoline Pichler

0
Laura Pirovano e Karoline Pichler si giocano il nono pettorale per Soelden 2016

Un anno fa, esattamente il 25 ottobre, ecco il trionfo di Federica Brignone sul Rettenbach, nel gigante di apertura della stagione 2015-2016; seconda azzurra in grado di vincere a Sölden dopo Denise Karbon (2007). Dodici mesi dopo la squadra italiana femminile, in allenamento in questi giorni in Val Senales, si presenta con rinnovate ambizioni in vista dell’opening stagionale, previsto sabato 22 ottobre. Gianluca Rulfi traccerà la prima manche, Soluard (allenatore della Germania) la seconda.

PETTORALI – Nove saranno i posti a disposizione dei team di Rulfi (polivalenti) e Liore (slalom e gigante). Sicure della presenza in gara la stessa Federica Brignone, poi Marta Bassino, Nadia Fanchini, Manuela Moelgg, Irene Curtoni, Francesca Marsaglia, Elena Curtoni (anche se il suo stato di forma andrà monitorato in Senales in questi giorni), Sofia Goggia e, molto probabilmente, Laura Pirovano (attualmente un po’ influenzata), classe ’97, ancora 18enne, un successo in Coppa Europa, che in Coppa del Mondo ha già esordito, ma non ha mai gareggiato sul Rettenbach. La trentina dovrebbe essere in vantaggio su Karoline Pichler che ha rimesso gli sci a luglio e non ha affrontato la trasferta sudamericana lavorando sui ghiacciai europei, ripartendo però proprio dalle porte larghe e dalla squadra di Luca Liore.

A breve sapremo quali saranno le scelte ufficiali del direttore tecnico Guadagnini.