Rulfi: «All’attacco con Marta e Federica, esperienza per le giovani. Ma il meteo…»

Prima di pensare alla prestazione, Gianluca Rulfi fa una riflessione sul meteo e le previsioni per domani, durante la conferenza stampa di Casa Italia, al Sunny di Soelden. Inutile girarci troppo attorno, il primo gigante della stagione rischia di non essere così regolare, ammesso che si riesca a disputare. «Il vento sarà in calo, ma a 3.000 metri le difficoltà ci sono e sono notevoli. Dipenderà anche molto la direzione del vento, se si incanala più o meno bene può non dare così fastidio». Oggi le folate hanno spazzato via diverse strutture in zona arrivo e non solo. 

Intorno a mezzogiorno la prima manche era già tracciata, ma gli organizzatori hanno già anche montato la partenza di riserva. «La prima parte della gara è molto scoperta, noi siamo pronti a tutto e vediamo che cosa succederà domani». 

E sulla squadra dice? «Abbiamo una parte di ragazze che sono già affermate e fatto risultati – racconta -. Alcune invece sono più giovani e arrivano a confrontarsi con un livello maggiore: questo passaggio non è per nulla scontato. Con Marta e Federica partiamo per giocarci la gara, sperando che possa svolgersi in modo regolare, con le più giovani chiediamo invece di fare il loro compito: massimo impegno e grande esperienza per il futuro». 

Altre news

Fondazione Cortina incontra Atomic al quartier generale di Altenmarkt

Mancano diversi mesi al via della stagione invernale 2024-25 la quale, per il terzo "inverno" consecutivo (e fino al 2026), vedrà Atomic, il Brand leader a livello mondiale nel mondo dello sci, e Fondazione Cortina, l’Ente organizzatore dei grandi...

L’italiano Andrea Nonnato nuovo preparatore di Vlhová

Cambia il preparatore atletico di Petra Vlhová, che resta però legata all’Italia. Ha lasciato Marco Porta ed è entrato Andrea Nonnato. Il tecnico ha lavorato a Liptovský Mikuláš nelle ultime settimane, seguendo Petra nel suo ritorno ad alto livello dopo...

Addio a Piermario Calcamuggi

Addio a Piermario Calcamuggi. È morto ieri a Torino, dov'era ricoverato a seguito di un intervento chirurgico. Aveva 77 anni. Dopo l’intervento era stato in grado di parlare con la moglie Ita e con i figli, Matteo ed Elisa,...

Sofia Goggia, buone sensazioni sulla neve allo Stelvio: «Mi sento molto bene, sempre meglio»

Il ritorno di Sofia Goggia passa da Bormio e dal ghiacciaio del Passo dello Stelvio. A cinque mesi dall’infortunio, la bergamasca, dopo una prima uscita in pista alcune settimane fa, è tornata in ghiacciaio da venerdì per un altro...