Massimo Rinaldi sempre più vicino all'incarico di Direttore Sportivo

Sempre più Rinaldi, sempre meno Ravetto. Massimo Rinaldi, bormino, da diversi anni responsabile della logistica per il settore maschile per la Coppa del Mondo, sembra essere davvero in prima linea per diventare il Direttore Sportivo dello sci alpino italiano. Non c’è ancora nulla di ufficiale intendiamoci, ma il valtellinese starebbe già prendendo contatto con gli allenatori per i rinnovi e per la composizione delle squadre azzurre. Rinaldi andrebbe ad occupare un ruolo nuovo in FISI, ossia coordinare tutto il progetto dello sci alpino maschile e femminile. Non solo un incarico tecnico, ma anche logistico, organizzativo, di gestione del budget, dei rapporti con il CONI, e anche significativo per quanto riguarda l’innovazione e la ricerca. Del resto il presidente Flavio Roda, avendo deciso di fare a meno delle direzioni agonistiche, ha individuato una nuova figura dalle molteplici funzionalità. Almeno così dovrebbe essere sulla carta. E Claudio Ravetto? Il biellese di Strona, dopo una gestione ricca di successi e di novità apportate in FISI grazie ai suoi collaboratori, non avrebbe trovato l’accordo con via Piranesi. Questione di tira e molla sulle competenze, sul ruolo effettivo del DS, sulla gestione del settore agonistico senza interferenza da parte del palazzo, almeno così si dice nell’ambiente. Tuttavia stiamo alle ultime indiscrezioni, alle voci dell’ultim’ora. Certo che se Ravetto non fosse più della partita per l’alto livello, la notizia avrebbe del clamoroso…