Peter Fill, tanto slalom per la discesa olimpica

Peter Fill gira nel parterre di Kitzbuehel. «Sto sempre meglio, ma non voglio rischiare in questo periodo. Prima e, soprattutto dopo Wengen ho avvertito  dolore forte: in gara non te ne accorgi, ma quando ti togli gli sci fa ancora molto male. Per questo ho preferito non rischiare di compromettere tutto partecipando alle gare di ‘Kitz’». Perché ormai nella testa di Peter c’è la presenza ai Giochi Olimpici in Canada. «Farò di tutto in questo periodo per essere in condizione per poter gareggiare in Canada. Continuerò ad allenarmi e soprattutto continuerò a fare fisioterapia per migliorare la forma. In questo momento mi manca ancora la giusta reattività sugli sci, per questo mi sto allenando molto in slalom: i movimenti sono molto più veloci e alla fine il dolore quasi non lo sento». Ieri sera, intanto, ha fatto l’apripista a Westendorf, in uno slalom Fis in notturna molto sentito dai tifosi di casa. Ha vinto Felix Neureuther, davanti a Michael Janyk e Lars Elton Myhre, quinto Manfred Moelgg, quindicesimo Cristian Deville

Altre news

Esordio in Coppa del Mondo per Lucrezia Lorenzi e Beatrice Sola

«Devo andare forte alle Fis di Diavolezza, poi in Coppa Europa e poi vediamo...». Questo in sintesi il messaggio chiaro, limpido, di Lucrezia Lorenzi che abbiamo sentito proprio una manciata di giorni di quello slalom Fis valido come una...

Coppa Europa, Schieder: «Oggi due piccoli errori»; Molteni: «Abbastanza contento, in superG devo abbassare i punti»

Hanno cancellato un volo a Monaco di Baviera e gli azzurri reduci da Beaver Creek hanno posato la testa sul cuscino all’1 di notte. Un po’ di stanchezza, un po’ di jet lag, ma ugualmente pronti a scendere in...

L’Italia sfiora il podio a Santa Caterina: quarto Schieder, quinto Molteni. SuperG a Mettler

Durante il primo giro di lisciatura, questa mattina, sembrava allontanarsi l’ipotesi di vedere un superG di Coppa Europa sulla Deborah Compagnoni di Santa Caterina Valfurva. Ma la speranza è sempre l’ultima a morire e così passaggio dopo passaggio, lisciatura...

Zinal, domina Hilzinger. Zenere 7a, Platino 11a

Secondo gigante di Coppa Europa sulle nevi elvetiche di Zinal. Asja Zenere, ieri grande vincitrice  fra le porte larghe, non riesce a confermarsi davanti ma è autrice comunque di una bella gara. Termina settima la veneta del gruppo Coppa...