Roberto Nani ©Andrea Chiericato

Neanche un mese e Roberto Nani inizierà la stagione del riscatto. Il forte gigantista di Livigno è retrocesso in trentunesima piazza nella start list di Coppa del Mondo di gigante, ma sappiamo che con la sua grinta e la sua cattiveria agonistica è capace di ritornare fra i big celermente. Sembra ieri, ad esempio, il quarto posto proprio a Soelden. E allora…

Roberto Nani

PAROLA A NANI – Ma eccolo Roberto: «Sono contento del lavoro svolto in Cile e Argentina. Ho fatto 21 giorni di sci, ed eccezion fatta per il penultimo giorno dove ho avuto problemi con una forma d’asma, ho sciato in maniera sempre efficace. Inoltre ottimo è stato il lavoro atletico, eseguito a casa fra Livigno e Bormio con Alessandro Paoletti, e con la FISI per conto del preparatore Andrea Viano. Davvero una mole importante di lavoro a secco, adesso ho voglia proprio di tornare a sciare. Ottobre sarà un mese importantissimo per la preparazione sciistica, mi aspettano tre settimane decisive per arrivare sul Rettenbach al top». Da lunedì Nani e gli azzurri si alleneranno sulle nevi perenni austriache di Hintertux.

Roberto Nani