Moelgg proverà a rovinare la festa dei tifosi di Herbst

L'azzurro secondo dopo la prima manche dello slalom di Kitz

I tifosi di ‘Reini’ Herbst iniziano la sfilata in centro a Kitzbühel. Sono tantissimi, un piccolo ‘esercito’ gialloverde: è solo la prima manche, ma il loro campione è al comando: tanto basta per far partire la festa. Ma il ‘nostro’ Moelgg è lì ad un passo, a 41 centesimi: «Ho sciato come volevo – ci dice ‘Manny’ -, negli ultimi allenamenti mi sono ritrovato ancora di più e mi sono ripetuto in gara». Ottavo Giuliano Razzoli: «Bene all’inizio, poi ho sbagliato sui ‘dossetti’ – ribadisce ‘Razzo’ – alla fine il piazzamento non è male, anche se il ritardo è alto. Ma era difficile fare un tempo migliore, visto che la pista ‘segnava’ già abbastanza». Infatti dopo il 12, il pettorale del Razzo, solo Hirscher, con il 13, è entrato nella top ten. Ma qualcuno si qualificato bene lo stesso con numeri alti: il canadese Spence con il 30 è 14°, il giapponese Yuasa (arrivato ieri sera da Bansko dove ha vinto i due slalom di Coppa Europa) con il 42 è 15°, lo svedese Lahdenperae con il 62 è 16°. Nessun ‘colpo di coda’ invece dagli azzurri, nonostante il tracciatore della prima manche fosse Max Carca: Cristian Deville è rimasto nei trenta, con un ritardo di 2"88 («Un calvario», spiega Devil), Thaler è 33°, Gross 41°.

Capitolo combinata: Kostelic è sempre davanti a tutti. Bode Miller non è partito perché dopo la discesa si è riacutizzato il dolore per una botta a Val d’Isère, Svindal è uscito, Zurbriggen e Ligety sono dietro, Cuche ha finito lo slalom 51° a 7"52 da Herbst. Solo Raich e Lizeroux sono davanti al croato, con 24 e 23 centesimi di vantaggio, un po’ poco dopo il distacco accumulato in discesa.

Altre news

Se ne è andata Elena Fanchini

È morta Elena Fanchini, ex sciatrice che lottava contro un tumore, 37 anni. Era malata da tempo e Sofia Goggia le aveva dedicato la vittoria della discesa di Cortina d'Ampezzo. A gennaio del 2018 aveva annunciato che avrebbe lasciato lo...

Marta superGigante: «Una vittoria di peso, ho studiato la discesa di Vonn alle Finali 2015»

Isolde Kostner oro a Sestriere nel 1997, Marta Bassino oro a Méribel nel 2023. Ventisei anni dopo l’Italia torna sul gradino più alto del podio nel superG, una disciplina che la cuneese ha sempre fatto, ma che ultimamente le...

Kilde precede Innerhofer nella prima prova della discesa di Courchevel

Aleksander Aamodt Kilde ha realizzato il miglior tempo nella prima prova cronometrata della discesa maschile di Courchevel. Il norvegese ha impiegato 1’48”81 per affrontare l’Eclypse, affrontando a gran velocità i lunghi curvoni del “Mur du Son”. Christof Innerhofer è stato...

Il capolavoro di Marta – fotogallery

    Che spettacolo, che sciata, che capolavoro! Marta Bassino si prende uno strepitoso oro nel superG dei Campionati Mondiali di Courchevel-Méribel. Una sciata splendida, una prestazione che tiene a 11/100 una certa Mikaela Shiffrin.