Chi avrebbe scommesso sul podio di Christof Innerhofer a Lake Louise? Un indizio la prima prova lo aveva dato con addirittura il miglior tempo, ma la gara poi è sempre la gara e i dubbi rimangono. La Men’S Olympic/East Summit una pista preparata meglio, bene come non mai: neve più ghiacciata e così Inner è stato subito veloce anche sui tratti più pianeggianti, sul facile. Ormai innerhofer lo conosciamo: non molla mai, non si da mai per sconfitto e si allena sempre al massimo senza lasciare nulla al caso. Dalla preparazione sugli sci fino al lavoro atletico, davvero pignolo in tutto quello che fa. E quando lavori così tanto, prima o poi i risultati arrivano e questa volta ecco un bellissimo podio su una pista a lui non congeniale, anzi, forse la pista più ostica per le sue caratteristiche.

ESEMPIO PER I GIOVANI – I giovani devono imparare tanto da lui: la voglia di vincere, di lottare, la passione che ha per questo sport e la grinta che mette sempre in gara. Un esempio. Bravo Christof, ti aspettiamo a Beaver Creek di nuovo sul podio. Questo è solo l’inizio, il bello deve ancora venire…

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.