Marta Bassino ©Agence Zoom

«Il pettorale rosso? Vedo di tenermelo stretto». Due giganti e due vittorie per Marta Bassino, ma l’attenzione è già alla gara di domenica, ancora gigante. La speranza è quella che non sia un’altra battaglia come oggi. «Eravamo preoccupate per il fondo – ancora Bax – invece ha retto abbastanza bene, il problema è stato che non si vedeva nulla. Speriamo che domani le condizioni siano migliori». Il piede Marta ce lo ha sempre avuto, è migliorata atleticamente, adesso è forte anche di testa. «Serve una serie di fattori per poter puntare al massimo, diciamo che adesso ho una maggiore consapevolezza di poter sciar bene sempre». Ecco il punto: se qualche volta, la seconda manche era un po’ il tallone d’Achille, adesso no: chiamatela consapevolezza o grinta, adesso Marta è sul pezzo tutta la gara. Non che prima non ce l’avesse, solo che adesso tutti i pezzi sono al posto. Domenica ci sarà una nuova sfida: le rivali non mancano, a partire dalla sua compagna di squadra Federica Brignone, anche lei grande protagonista nella seconda manche. Sta ancora nevicando a Courchevel, ma la previsioni dicono un miglioramento, magari anche il sole: gli organizzatori hanno pulito sino al punto dove avevano sparato la neve artificiale, ma era davvero difficile mantenere il ritmo vista la poca visibilità. Prima manche sempre alle 9.30 e seconda alle 12.30, con diretta su Rai Sport e Eurosport.