Hirscher sempre gigante. Borsotti sesto, Nani ottavo

Val d’Isere, nel terzo GS della stagione sul podio Neureuther e Muffat

Marcel Hirscher firma anche il terzo gigante di stagione rifilando distacchi pesanti agli inseguitori. L’austriaco è davvero insaziabile e sulle nevi savoiarde di Val d’Isere dimostra di essere ancora il numero uno dopo essere salito sul podio a Soelden e vincere domenica scorsa a Beaver Creek. Un gigante d’altri tempi: pista davvero ripida, onde maligne, neve bella dura e tracciatura angolata. Spettacolo insomma sulla Face de Bellevarde.

BORSOTTI E NANI: TOP TEN – Pane per i denti per gli italiani, che se mancano ancora l’appuntamento con il podio, piazzano Giovanni Borsotti e Roberto Nani nella top ten. Il valsusino, settimo dopo la frazione iniziale, per la prima volta entra nei primi dieci in Coppa del Mondo e risale al sesto posto: prende un’enormità di rischi, come quando lungo su un dosso cambia la direzione degli sci in volo e continua con regolarità la sua tanto possente quanto efficace azione. Complimenti davvero: classe ma anche carattere. Nani si tuffa dal cancelletto di partenza a tutta: attacca il livignasco, e fra gli angoli transalpini pennella, dando impressione di un recupero sensazionale. Purtroppo un erroraccio di linea fa perdere a Robi un enormità e deve accontentarsi della ottava piazza che divide con il redivivo francese Steve Missillier.

NEUREUTHER E MUFFAT SUL PODIO CON HIRSCHER – Sul podio con Hirscher ci finiscono il tedesco Felix Neureuther, che risale dal quinto posto, e il francese Victor Muffat-Jeandet, nativo proprio in questo angolo di Savoia e cresciuto nel sodalizio locale. Finiscono comunque lontani dal salisburghese che rifila al tedesco 1.29 e al francese 1.58. Due uscite clamorose nella seconda sessione, come il norvegese Henrik Kristoffersen ed il francese Thomas Fanara che deragliano.

SORPRESA FELLER, OTTIMO SANDELL – Grande quarto posto per l’austriaco Manuel Feller, al via con il 37, quindi quinto il finlandese Marcus Sandell, che ricordiamo essere allenato da Alessandro Serra, il nostro ‘Capitan Futuro’. Manfred Moelgg quindicesimo, Florian Eisath diciassettesimo.

PRIMI PUNTI PER MAURBERGER – Val d’Isere saluta i primi punti in Coppa del Mondo di Simon Maurberger: l’altaotesino della squadra B chiude ventunesimo, appena davanti a Riccardo Tonetti. Out Luca De Aliprandini. Nella prima manche era uscito Andrea Ballerin, mentre non si erano qualificati per la seconda sessione Alex Zingerle e Massimiliano Blardone. Come anche, clamorosamente, Ted Ligety. Per un problema alla tibia non aveva preso il via Alexis Pinturault. Domani in Val d’Isere c’è il primo slalom della stagione.

Altre news

Fondazione Cortina incontra Atomic al quartier generale di Altenmarkt

Mancano diversi mesi al via della stagione invernale 2024-25 la quale, per il terzo "inverno" consecutivo (e fino al 2026), vedrà Atomic, il Brand leader a livello mondiale nel mondo dello sci, e Fondazione Cortina, l’Ente organizzatore dei grandi...

L’italiano Andrea Nonnato nuovo preparatore di Vlhová

Cambia il preparatore atletico di Petra Vlhová, che resta però legata all’Italia. Ha lasciato Marco Porta ed è entrato Andrea Nonnato. Il tecnico ha lavorato a Liptovský Mikuláš nelle ultime settimane, seguendo Petra nel suo ritorno ad alto livello dopo...

Addio a Piermario Calcamuggi

Addio a Piermario Calcamuggi. È morto ieri a Torino, dov'era ricoverato a seguito di un intervento chirurgico. Aveva 77 anni. Dopo l’intervento era stato in grado di parlare con la moglie Ita e con i figli, Matteo ed Elisa,...

Sofia Goggia, buone sensazioni sulla neve allo Stelvio: «Mi sento molto bene, sempre meglio»

Il ritorno di Sofia Goggia passa da Bormio e dal ghiacciaio del Passo dello Stelvio. A cinque mesi dall’infortunio, la bergamasca, dopo una prima uscita in pista alcune settimane fa, è tornata in ghiacciaio da venerdì per un altro...