Si aspetta ancora il nome del DS, dei quadri tecnici e delle squadre

Sono giorni di attesa. Dopo le elezioni di sabato a Bologna della Federazione Italiana Sport Invernali che hanno riconfermato Flavio Roda presidente, si aspettano i nomi delle squadre e degli staff tecnici. Intanto Roda martedì incontrerà gli atleti. La prossima settimana poi saranno nominati i Direttori Sportivi.

SPUNTA RINALDI – Per lo sci alpino Claudio Ravetto rimane in prima linea per questo ruolo, visti gli importanti risultati conseguiti. Tuttavia sul tavolo ci sarebbero anche, come già accennato, i nomi del ticinese Mauro Pini che ha una grande esperienza internazionale, ed inoltre quello di Massimo Rinaldi, ‘fedelissimo’ del presidente e in questi anni responsabile di logistica ed organizzazione. E i responsabili dei gruppi Coppa del Mondo? In campo femminile Alberto Ghezze con la velocità, mentre Livio Magoni dovrebbe proprio rimanere alla guida delle slalomgigantiste nonostante le ‘sirene’ di Tina Maze. Negli uomini, Rulfi e il suo staff saranno palesemente confermati in blocco, pare poi proprio scontata la divisione fra slalom e gigante.

SLALOM A THEOLIER? IN GIGANTE BALLOTTAGGIO SERRA – COSTAZZA – Fra le ‘porte strette’ salgono le quotazioni di Jacques Theolier responsabile con Simone Del Dio in appoggio, mentre nel gigante Alessandro Serra e Stefano Costazza sono in ballottaggio per il ruolo di responsabile. Parrebbe che un allenatore della velocità (Angelo Weiss?) fino all’autunno andrebbe a far parte del gruppo dei gigantisti e garantire un collegamento con i velocisti.

CAMBIA IL DT GIOVANILE? – E il direttore tecnico giovanile? Chi andrebbe a prendere il posto di ‘Capitan Futuro’? Fra i nomi in lizza citiamo Raimund Plancker e quello, più volte considerato negli anni passati, del ‘Senatore di Feltre’, Andrea Schenal.  Chi guiderà i C&B? Se confermatissimo è Roberto Lorenzi con le donne, negli uomini ci potrebbero essere rivoluzioni? Forse, ma non è detto a priori. Intanto, cosa molto importante, bisogna vedere quali saranno i criteri per rimanere in squadra A: essere ancora almeno nei ‘top 30’ in una disciplina? Vedremo, in caso contrario alcuni big rischierebbero di rimanere fuori dalla squadra nazionale. Aspettiamo allora settimana prossima…