Allo slalomista romano la mediofondo

Sarà anche da prendere con le pinze una vecchia affermazione di Antonio Ronci ‘Giordà eccelle non solo nello sci’, ma qualcosa di vero ci sarà sicuramente. Dopo aver battuto un certo Henrik Kristoffersen in Coppa Europa e sfiorato il ‘posto fisso’, il giovane romano si sta dedicando alla preparazione atletica. Palestra e soprattutto bici per il due volte tricolore Giovani di slalom in forza al gruppo Coppa del Mondo, nonostante nominalmente sia inserito in squadra B. Ronci, che fa base nella ‘sua’ Roma solitamente da maggio ad autunno inoltrato, ha partecipato ad una mediofondo di ciclismo a Tivoli.

PASSIONE A DUE RUOTE – E’ giunto quarto assoluto Giordà, vincendo tuttavia la sua categoria. «La bici è sempre stato uno dei miei amori, come anche il tennis. Praticavo queste discipline insieme allo sci, poi ho scelto la neve per puntare in alto. Sono contento di aver battuto in bici tanti ragazzi validi che si allenano con costanza tutto l’anno. La bici è sicuramente uno strumento d’allenamento efficace anche per chi pratica sci ad alto livello, se si fanno alcuni lavori specifici», ci ha detto il giovane ‘gladiatore delle porte strette’.

GUEST STAR AL GIRO – Bici come passione, ciclismo scelto in estate come palcoscenico. Ronci infatti è stato ospite all’arrivo a Rifugio Panarotta in Trentino al Giro d’Italia. Così è volato da Roma, con il volo privato di Gdf Suez, per assistere ad uno degli arrivi in salita della corsa rosa.