Francesco Contorni

Dopo la bordata di Claudio Ravetto contro i presidenti regionali, arriva la risposta di Francesco Contorni, presidente del Comitato Appennino Toscano. Eccola: «I presidenti dei comitati regionale FISI sono dei volontari che tutti i giorni sono sul pezzo per cercare di far meglio per il loro comitato e per la federazione che rappresentano nella propria regione. Tutto ciò vuol dire fare tardi la sera, passare molti fine settimana lontano dalla famiglia, fare delle cose giuste, sbagliarne alcune, modificabili altre, condividere sogni, ma tutto in modo assolutamente a scopo di volontariato». Continua Contorni: «In questi quattro anni ho vissuto una Federazione che condivide con il territorio le iniziative, che segue e analizza le esigenze di ciascuno di noi, che risponde con velocità alle varie richieste, una federazione attenta al mondo della scuola consapevole che dalla scuola viene il futuro del nostro sport, da qui sono nati progetti regionali, ma anche progetti nazionali come «Quando la neve fa scuola».

SOSTEGNO A RODA – Altro che lontana dalla base pensa il referente della Toscana: «Una federazione molto più attenta al mondo delle problematiche appenniniche unita nel prendere di petto anche i nostri problemi, con tutti i presidenti regionali uniti come non mai, che attenzione, non si fanno comprare, ma condividono con Flavio Roda la direzione e gli obbiettivi su dove vogliono portare la FISI. Per questo è per molto altro ancora il CAT,  in un consiglio regionale, ha deciso su mia proposta di appoggiare Flavio Roda alla presidenza FISI il 22 aprile e lo ha fatto con voto unanime».

1 COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.