Brignone-Bassino, che doppietta a Méribel! Worley vince la coppa di gigante

Che finale di stagione, che emozioni. E che doppietta azzurra. Federica Brignone e Marta Bassino regalano due manche strepitose sotto il sole di Méribel e chiudono con un uno-due spettacolare. La Coppa del Mondo femminile di sci alpino termina nel segno dell’Italia: Federica Brignone torna sul gradino più alto del podio in gigante a distanza di oltre due anni. L’ultimo successo lo firmò a Sestriere, nel 2020. Per Marta Bassino un altro podio dopo quello di Åre, che cancella le delusioni del mese di febbraio e le lascia un gran sorriso.    È seconda a 31/100 dalla compagna di squadra. Terza posizione per la slovacca Petra Vlhova, l’unica in grado di tenere i tempi delle due azzurre e a chiudere con 37/100 di ritardo. Ventiquattresima posizione per Elena Curtoni.

Marta Bassino ©Agence Zoom

Una gara nella gara in Francia. In palio c’era anche la coppa di specialità. Sara Hector ha fatto una stagione da grande protagonista, con un pettorale rosso portato fin sulle finali di Méribel che ha ceduto nell’ultima manche della stagione. La svedese non riesce a vincere la coppa di gigante: l’uscita ad Åre ha avuto varie conseguenze e non solo punti persi. Hector oggi non è partita nelle migliori condizioni, complice un lieve infortunio al ginocchio che l’ha tenuta ferma nei giorni scorsi.

Tessa Worley con la coppa ©Agence Zoom

Già dopo la prima manche aveva praticamente detto addio alla coppa, ma è servita la seconda manche per fare i conti e tenere incerta la classifica fino all’ultimo. Da una sfida Hector-Worley si è trasformata presto in una sfida Worley-Shiffrin, tornata prepotentemente in corso dopo una straripante prima manche. Per l’americana sembrava essere tutto in discesa e invece nella seconda frazione Mikaela Shiffrin gestisce troppo, finisce addirittura settima, con la francese che grazie al quarto posto si prende la coppa di gigante.

Altre news

L’impegno di Sima continua

Enzo Sima è pronto per restare in consiglio federale. Il friulano ha scelto di sostenere Alessandro Falez come presidente e subito spiega le sue ragioni: «Innanzitutto il mio impegno per la Fisi continua, ho a cuore questo mondo. Abbiano...

Da Soelden a Soldeu, tante occasioni per staccare un biglietto e assistere alla Coppa

La prima neve è arrivata, i ghiacciai stanno riaprendo, le squadre stanno ultimando le lunghe trasferte oltreoceano e si apprestano ormai - chi prima e chi dopo - a rientrare e a fare ritorno sulle nevi europee. Ormai si...

Dallocchio, i quattro punti per la Fisi del professore della Bocconi

Professore universitario alla Bocconi, Maurizio Dallocchio si candida come consigliere nella prossima assemblea elettiva. «Sono un cittadino, la mia casa è Milano, ma amo da sempre la montagna e un giorno vorrei andare a vivere lì. E ovviamente sono...

Persio Pennesi, la sicurezza al centro del programma

Francesco Persio Pennesi è un volto conosciuto nel mondo dello sci. Avvocato - e maestro di sci con esperienze in Italia ed all’estero tra Bariloche, Valle Nevado, Aspen e St. Moritz -, ha concentrato le sue conoscenze lavorative sulla...