Beaver Creek: Hirscher riuscira’ a battere Ligety?

L’americano non viene battuto da 4 anni. Paris all’esordio in gigante

Marcel Hirscher è affamato, vuole mangiare altri punti a Svindal nella generale e questa sera proverà a ripetersi. Dopo il sorprendente successo nel superG di sabato, l’austriaco cercherà altri 100 punti nello slalom gigante di Beaver Creek. E non sarà facile perché dovrà lottare in primis contro Ted Ligety, primo a Soelden, secondo in superG, ma soprattutto cinque volte sul gradino più alto del podio negli ultimi quattro anni nel gigante di casa (4 in Coppa del Mondo e 1 Mondiale). Austriaco contro americano: si lotta per il terzo posto? E’ più che probabile ma attenzione anche al francese Thomas Fanara, secondo sul Rettenbach, e a tutti gli altri: Dopfer, Neureuther, Pinturault…

GLI AZZURRI – Sono dieci gli azzurri che gareggeranno nel gigante di Beaver Creek. Partiranno in primo gruppo Florian Eisath e Roberto Nani, quarto a Soelden e arretrato lo scorso anno sulla Birds of Prey. Avranno rispettivamente il pettorale 8 e 15; ad aprire le danze sarà il tedesco Fritz Dopfer, seguito subito da Marcel Hirscher e Thomas Fanara. Tornando agli azzurri, con il 20 scenderà Giovanni Borsotti, 22 Luca De Aliprandini, 29 Massimiliano Blardone, 30 Andrea Ballerin, 31 Manfred Moelgg, con il 33 Dominik Paris che non gareggia in slalom gigante dal marzo 2009 e che per la prima volta corre una gara di Coppa del Mondo della disciplina. Pettorale 48 per Riccardo Tonetti e 55 per Mattia Casse, ieri fuori dal podio per un soffio.

PISTA – 3.155 metri la partenza, 2724 l’arrivo con 431 metri di dislivello. La prima manche del gigante di Beaver Creek sarà disegnata dal tedesco Doppelhofer, mentre la seconda sarà tracciata dallo svizzero Dettling.

ORARI – Prima manche alle 9.45 (17.45 italiane) e seconda alle 12.45 (20.45 italiane). Diretta su Raisport ed Eurosport.

Altre news

Fondazione Cortina incontra Atomic al quartier generale di Altenmarkt

Mancano diversi mesi al via della stagione invernale 2024-25 la quale, per il terzo "inverno" consecutivo (e fino al 2026), vedrà Atomic, il Brand leader a livello mondiale nel mondo dello sci, e Fondazione Cortina, l’Ente organizzatore dei grandi...

L’italiano Andrea Nonnato nuovo preparatore di Vlhová

Cambia il preparatore atletico di Petra Vlhová, che resta però legata all’Italia. Ha lasciato Marco Porta ed è entrato Andrea Nonnato. Il tecnico ha lavorato a Liptovský Mikuláš nelle ultime settimane, seguendo Petra nel suo ritorno ad alto livello dopo...

Addio a Piermario Calcamuggi

Addio a Piermario Calcamuggi. È morto ieri a Torino, dov'era ricoverato a seguito di un intervento chirurgico. Aveva 77 anni. Dopo l’intervento era stato in grado di parlare con la moglie Ita e con i figli, Matteo ed Elisa,...

Sofia Goggia, buone sensazioni sulla neve allo Stelvio: «Mi sento molto bene, sempre meglio»

Il ritorno di Sofia Goggia passa da Bormio e dal ghiacciaio del Passo dello Stelvio. A cinque mesi dall’infortunio, la bergamasca, dopo una prima uscita in pista alcune settimane fa, è tornata in ghiacciaio da venerdì per un altro...