Stefano Baruffaldi

Manca l’ufficialità per la formazione azzurra in vista del primo atto di Coppa del Mondo di Sölden di domenica 18 ottobre, ma la lista dei nomi del dt delle discipline tecniche e responsabile del gigante Roberto Lorenzi è praticamente fatta. Stefano Baruffaldi, una delle bandiere degli #InossidabiliSenior che da poche settimane è stato tesserato dal Drusciè Cortina, è così ad un passo dalla convocazione per il grande opening. Il lecchese di Dervio, che oggi si recherà con il team del Global Racing sulle nevi austriache perenni di Pitztal, sarebbe una pedina dello scacchiere di Lorenzi. E’ negli 80 al mondo della specialità, sarà a questo punto con altissime probabilità della partita sul Rettenbachgletscher.

FORMAZIONE – Con Baru ci saranno sicuramente il capitano della formazione delle porte larghe Luca De Aliprandini, quindi Giovanni Borsotti, Hannes Zingerle e Daniele Sorio. E poi Roberto Nani forte del posto fisso. Quindi Tommaso Sala per l’unico posto fuori dagli 80 al mondo del gigante. E quindi la compagine italiana dovrebbe essere completata dal senatore Manfred Moelgg, anche se non ha ancora sciolto le riserve. Difficile la presenza di Simon Maurgerger ancora alle prese con la riabilitazione, impossibile quella di Riccardo Tonetti a causa di un recente infortunio. Ricordiamo che la formazione azzurra ha sette posti, più uno fuori dagli 80 e più quello di Nani.