Bagarre nella prima manche del gigante di Lienz: comanda Rebensburg, ma Brignone è a 17 centesimi, Sofia Goggia a 19

Nelle dieci anche Marta Bassino

0
Viktoria Rebensburg © Laurent Salino/Agence Zoom

Splende il sole a Lienz per la prima manche del gigante di Coppa del Mondo. E nel gigante la sfida per il vertice non manca: le prime dieci in 74 centesimi… Traccia ‘Doc’ Lorenzi: spazi ampi tra le porte, una discesa piuttosto veloce che tutto sommato regge molto bene.

Federica Brignone © Laurent Salino/Agence Zoom

BRAVE LE AZZURRE – Con pettorale 1 Mikaela Shiffrin poi quattro azzurre, con nel mezzo la francese Worley. La statunitense questa volta non resta nel leader corner, battuta per 5 centesimi da Viktoria Rebensburg. Ma anche le italiane le sono rimaste vicine: manche in crescendo di Federica Brignone al traguardo con un ritardo di 17 centesimi, sempre all’attacco Sofia Goggia a 19. Un po’ contratta all’inizio Marta Bassino, ma rimane comunque in gara a 52, meno fluida del solito Manuela Moelgg a 1.13.

Sofia Goggia © Laurent Salino/Agence Zoom

LOTTA SERRATA – Classifica corta con distacchi limitati, si diceva. Rebensburg-Shiffrin divise di un nulla, la slovena Robnik, pettorale 23, è terza a 12, segue la coppia azzurra Brignone-Goggia, sesta la Worley a 26, l’altra slovena Drev a 28, l’austriaca Brunner a 46, Marta Bassino resta nella top ten, decima la norvegese Mowinckel a 74, con Lara Gut a undicesima a 78. Petra Vlhova è la prima oltre il secondo, dodicesima a 1.06, davanti a Manu Moelgg.

GUARDA LA CLASSIFICA