Un nuovo ruolo in FISI al posto dei direttori tecnici?

Domani il primo Consiglio federale a Milano del Roda bis. Intanto per il momento tutto tace per quel che concerne la composizione delle squadre nazionali e gli staff tecnici. Solitamente la prima nomina riguarda i direttori tecnici. Ma se dobbiamo ascoltare le dichiarazioni di Flavio Roda durante la conferenza stampa al termine delle Olimpiadi di Sochi e soprattutto l’intervento programmatico a Bologna sabato scorso, parrebbe che questo ruolo venga cancellato. La struttura insomma cambierebbe, grazie all’introduzione dei Direttori Sportivi (quattro, uno per alpino, poi discipline nordiche, pianeta freestyle e ghiaccio). Niente più dt, ma sopra gli allenatori responsabili dei gruppi Coppa del Mondo ecco questo nuovo ruolo.

RUOLO E COMPETENZE – Bisogna vedere però cosa vuol dire e cosa si intende per Direttore Sportivo. Sicuramente nel caso dello sci alpino coordinerà uomini e donne, ma la figura dovrebbe avere altri compiti. Coordinerà i progetti di ricerca, innovazione e sviluppo? Farà da cinghia di trasmissione con le aziende sponsor e sarà in prima linea nel cercare altri partner? Si occuperà direttamente dei rapporti con il CONI sulla preparazione olimpica? Sarà una figura attiva nella promozione e comunicazione? Gestirà completamente le risorse economiche a disposizione? Oltre ad un discorso tecnico, ci sarebbe insomma anche un coinvolgimento a 360° in altri ambiti. E a chi sarebbe affidato questo ruolo? Nello sci alpino ci sarebbe in prima linea Claudio Ravetto. Il biellese ha detto già più di una volta che avrebbe intenzione di fare altro e ambirebbe anche a questo ruolo. Domani dopo il Consiglio forse si saprà qualcosa di ufficiale e soprattutto quale ruolo effettivamente potrà avere questa nuova figura…