LIVE – Roda: «Dodici gare di Coppa del Mondo, l’Italia conta davvero»

MILANO - Fra le novità un periodo di allenamento più lungo per i velocisti in Nord America

0
Mornati e Roda

Una conferenza stampa sicuramente riuscita quella indetta dal presidente della Federazione Italiana Sport Invernali oggi a Milano presso l’Hotel Michelangelo. Niente da dire, almeno in termini di partecipazione, visto la quarantina di giornalisti presenti. Ora la scommessa è vedere una risposta effettiva nelle location di gara, visto che ogni anno la stampa nei parterre scarseggia sempre di più. Ma se il buongiorno si vede dal mattino…

PAROLA AL PRESIDENTE – Il presidente FISI Flavio Roda ha preso la parola dopo l’intervento di Carlo Mornati del Coni è ha parlato subito di sci alpino con una novità importante per quel che riguarda la velocità: «Abbiamo potuto mettere più risorse sulla preparazione, permettendo ai tecnici e agli atleti di lavorare meglio e ottimizzare le diverse situazioni. Ad esempio, la velocità maschile farà un doppio periodo di preparazione in Nord America, prima dell’inizio della stagione, perché abbiamo capito che è fondamentale lavorare laggiù prima delle gare canadesi e statunitensi». Per quanto riguarda lo sci alpino, il bolognese di Vidiciatico si è soffermato poi sui Giovani: «Abbiamo fatto degli stage con i Giovani cosidetti Osservati, un mondo per affiancarli alle squadre nazionali e per vederli poi all’opera sotto lo sguardo vigile dei tecnici delle squadre nazionali. Inoltre siamo in trattativa uno sponsor per il settore giovanile, vedremo nelle prossime settimane». Roda ha poi chiuso il capitolo dello sci alpino soffermandosi sulle tappe italiane di Coppa del Mondo: «Sono 12, a dimostrazione di quanto la FISI conta nel panorama internazionale dello sci. E fra tutte le discipline invernali sono addirittura 24 gli eventi».