Gut a ZDF: «Vonn? Fa sempre teatro». Lindsey: «Non sono una ‘piagnucolona’»

Si infiamma il duello per la Coppa del Mondo generale tra ticinese e americana, a otto gare dal termine. Ma la domanda ora è: potrà gareggiare a Jasna Lindsey Vonn?

7
Lara Gut e Lindsey Vonn: sguardi lontani, sul podio @Zoom Agence

Si infiamma un duello che fa già storia. E speriamo possa durare fino al 20 marzo… Non si guardano mai negli occhi, sul podio si ‘sfiorano’ solo se necessario prima o dopo una premiazione, è assodato che non vi sia grande feeling tra di loro, di comune hanno ben poco caratterialmente, ma in pista sono due campionesse e due leonesse, nel senso che darebbero e danno l’anima per vincere. Lara Gut e Lindsey Vonn non si amano, non è un mistero, è risaputo da tempo. «Non abbiamo niente in comune», si era lasciata scappare la ticinese qualche settimana fa parlando della rivale. Ma stanno rendendo entusiasmante questa stagione di Coppa del Mondo 2015-2016 nonostante gli infortuni di Shiffrin e Fenninger, tra le altre. Ora però bisogna incrociare le dita per l’americana.

DISTACCO – Il weekend di Soldeu, con la caduta di Lindsey Vonn in superG, il suo incredibile ritorno in gara ieri con doppio tutore, dopo infiltrazioni e il successo nella manche veloce della combinata, con l’aggiunta poi della frattura scoperta al piatto tibiale, ha buttato nuovo ‘pepe’ sulla rivalità. Da ieri oltretutto se ne sono sentite e lette di tutti i colori sull’infortunio dell’americana, qualche addetto ai lavori ha ipotizzato addirittura che la risonanza magnetica mostrata dalla campionessa su facebook non faccia riferimento in realtà al suo ginocchio sinistro… In ogni caso, stando a quanto riportato da skionline.ch Lara Gut, interpellata sull’argomento, ha risposto così a ZDF, televisione pubblica tedesca: «Fa sempre così. Fa sempre teatro. Non è stata la prima volta e non sarà nemmeno l’ultima».

LINDSEYVonn dal canto suo ha risposto alle accuse mosse da tifosi austriaci e svizzeri, sempre in tema con quanto riportato da Lara Gut, parlando a RSI e ZDF a sua volta, e poi su twitter ha postato questa frase: «No one can ever call me a whimp. #allheart». Che potremmo tradurre con: “Nessuno si deve permettere mai di darmi della ‘piagnucolona’, #solocuore'”. Whimp in realtà come parola in sé non… esiste, ma ‘whimper’ significa piagnucolare…

Non giudichiamo. Speriamo solo che Lindsey possa continuare la stagione fino alla fine e dunque proseguire il suo duello con Lara Gut. Punto. Vinca la migliore.

7 COMMENTI

  1. Gente, come la mettiamo adesso?
    Siamo ancora convinti che Lindsey stesse facendo calcoli? Ne ha bisogno?
    Non scerziamo: come detto Lara e’ brava, ma non ancora al livello di Lindsey, e non solo in pista.
    Invece di preoccuparsi degli altri, ormai assenti in massa si ricordi che un campione vince anche quando nevica.
    Ad ogni modo onore al merito. Tina, Anna, Micaela e ora Lindsey lo permettono.

  2. Dai Lara, dillo ancora una volta che fa teatro. Dillo ora che le hanno trovato tutti quei problemi. Dillo, e vai a prenderti questa immeritata Coppa del Mondo gratuitamente. Grande sportiva, davvero. FORZA LINDSEY

  3. Pienamente d’ accordo con ersi, altra Atleta vera la Goggia, quando con il ginocchio distrutto si è rialzata in tempo zero per quantomeno provare a tranquillizzare la famiglia (e non solo), cercando di far credere che non si fosse fatta nulla.
    La Vonn è indubbiamente molto forte sugli sci, per il resto…
    Mah..

  4. E ti diro’ di piu’… quando caduta in sg ha fatto un sacco di teatro per fermare la gara di mezzora sotto una fitta nevicata sapendo che la Gut era ancora in partenza. Atleta vero è stato Svindal quando a Kitz dopo la caduta tremenda si è rialzato con legamenti rotti e ha lasciato subito la pista… Grandissimo!!!

    • Svindal e’ un uomo e un signore, ed e’ una maledizione quello che gli e’ capitato.
      Sul tempo perso in pista, vero, e’ stato perso ma non credo intenzionalmente.
      Almeno, spero.
      Non credo un atleta cosi forte faccia questo tipo di calcoli, ma mai dire mai nella vita.
      Resto d’altra parte convinto, e lo dico pur essendo svizzero, che Lara debba ancora crescere per arrivare alla co to uota’ di Lindsey.
      Comunque, meglio lasciar parlare la pista, che i giornali (opinione).
      Buona giornata,
      Luc

  5. Chi sia la migliore in pista, credo sia stato gia’ ampiamente dimostrato.
    Purtroppo pare la cosa sia ora evidente anche fuori.
    Lara e’ forte, ma anche giovane: farebbe bene a riflettere prima di parlare.
    In fin dei conti, sappiamo tutti che si trova li, vista la mancanza, piu’ o meno prolungata di altre.
    Lindsey e’ e resta lo sci, tutto il resto e’ noia.