Nuove regole per i pettorali in discesa, si decide al Congresso FIS di Cancun

Dal 5 giugno in Messico si aprirà un Congresso FIS molto importante: sia per Cortina 2021, sia per tante altre proposte da discutere. Tra queste, una nuova start list per la discesa, con facoltà di scelta per i primi dieci della WCSL in base all'esito dell'ultima prova cronometrata

0
Il volo trionfante di Peter Fill sulla Streif di Kitz @Agence Zoom

Fervono i preparativi per l’importante congresso FIS di Cancun, in Messico, previsto dal 5 all’11 giugno 2016. Tantissimi gli argomenti che verranno discussi. Qui trovate tutto il programma.

CALENDARI – Intanto si parlerà del calendario relativo alla prossima stagione, 2016-2017, ancora da rifinire e con i Mondiali di St. Moritz a febbraio 2017 come momento clou. Devono ancora essere confermate le tappe di Squaw Valley (donne) e deve essere ‘mostrato’ il nuovo volto del weekend di Kitzbuehel per il Trofeo dell’Hahnenkamm. Verranno riviste anche le bozze fino al 2019 e dovrà essere confermata definitivamente la candidatura di Cortina per i Mondiali del 2021.

PROPOSTE – Ci saranno poi delle proposte da discutere, una su tutte quella che arriva direttamente dall’Austria, e che riguarda la nuova start-list per la discesa libera. L’idea è che i primi 10 atleti della World Cup Start List in downhill abbiano la facoltà di scegliere un pettorale dall’1 al 20 con l’ordine di scelta da ridisegnare ogni volta in base al risultato dell’ultima prova cronometrata. Idea che potrebbe essere applicata anche al superG, ovviamente in questo caso basandosi esclusivamente sulla WCSL, non essendoci training nella disciplina.

FIS – Di recente il presidente Gian Franco Kasper ha ribadito come sia necessario seguire gli sviluppi tecnologici moderni per attrarre un pubblico sempre più ampio attraverso i canali tradizionali e quelli emergenti. Inoltre ha aggiunto che la sicurezza degli atleti è il primo pensiero della Federazione. Ribadiamo un rumor: si parla di un ritorno all’antico raggio di curva a partire dalla stagione 2018-2019, dopo i Giochi di PyeongChang…

CANCUN – Altre proposte riguarderanno, pare, la possibilità di migliorare la promozione degli eventi di Coppa del Mondo e di proteggere nella miglior maniera possibile, anche economicamente, gli organizzatori delle singole tappe. Sui social network si potranno monitorare le decisioni prese a Cancun anche attraverso l’account twitter @fisalpine.

Articolo precedenteLIVE. Stelvio, il primo giorno di scuola
Articolo successivoSi spegne Alessandro Baschiera, quattordicenne friulano
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine