Les Deux Alpes Live – Abbiamo seguito l'allenamento dell'azzurro

Ultimi quattro giorni di sci a Les Deux Alpes per Matteo Marsaglia. Il ‘romano di San Sicario’ infatti ha scelto di soggiornare un mese nella località dell’Isere per prepararsi al meglio in vista dell’inverno agonistico 2014-2015.

UN MESE IN FRANCIA FRA GHIACCIAIO E ATLETICA – Eccolo: «In questo modo mi dedico a sci e preparazione atletica con efficacia e serenità, alternando questi due tipi di lavoro e rinunciando a salire in ghiacciaio quando le condizioni non sono le migliori». Intanto abbiamo seguito ‘Matte’ durante una sessione dedicata ai balzi. Lo abbiamo raggiunto nella piazzetta Venosc a Les Duex Alpes. Il cielo è sempre lo stesso, come purtroppo in questi giorni. Grigio, cupo, minaccioso e gonfio di pioggia, anche se durante il training la pioggia non è stata particolarmente battente e così il lavoro è stato svolto correttamente.

PERIODO DEDICATO ALLA ‘FORZA’ – «Ho iniziato a lavorare sulla forza. In palestra in particolare con il bilanciere libero. Spesso lavoro con il metronomo per il ritmo. Sto utilizzando inoltre molto la ruota come nuova metodologia di apprendimento per stabilizzazione, equilibrio, per i giusti tempismi. Tornando al lavoro sulla forza sto facendo tanta della cosidetta ‘forza speciale’ sulla  neve. Mi dedico ad allenamenti più lunghi, arrivando al limite, spesso con uno sci solo». Marsaglia è vestito con due felpe. E’ luglio, ma questa pazza estate non concede al momento ancora temperature gradevoli. Sembra davvero autunno fra questi due alpeggi a cavallo fra Mont De Lans e Venosc. I tanti ragazzi dei club, dei comitati e delle squadre azzurre e straniere sono rintanati in albergo, ma Matte no. «I balzi sono invece un modo per allenare la forza veloce. Con due gambe, una gamba sola, laterali». Matteo Marsaglia continua a lavorare sodo, ci sono tanti sogni e speranze nella sua testa…

GUARDA LA FOTOGALLERY SOPRA (di GABRIELE PEZZAGLIA)