Pazienza, tanto lavoro di recupero e adesso il ritorno sugli sci. Anemone Marmottan rivede la luce in fondo al tunnel in cui era caduta, ahinoi, durante il gigante iridato di Vail/Beaver Creek, quando si procurò la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, una piccola distorsione al legamento collaterale mediale e lesioni al menisco.

RECUPERO – «Ho lavorato fisicamente per un mese tra Albertville e Challes-les-Eaux e adesso tornerò sugli sci a Ushuaia. Non vedo l’ora di capire come si comporterà il ginocchio con sci e scarponi, ma sono contenta di quanto fatto finora anche se ho ancora tanto allenamento da svolgere», ha detto Anemone a Ski Chrono.

//

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.