LIVE – Ecco i magnifici 9: Re, Benzoni, De Marchi, Pangrazzi, Manfrini, Petrucci, Vietti, Taller e Dal Maschio accedono al Master Istruttori

Esultano, si abbracciano, piangono. Sdraiati per terra, in ginocchio, occhi rivolti al cielo livignasco. E alla fine, dei 39 se la godono in 9. Eccoli i magnifici che hanno passato la due giorni dedicata alla prova degli archi e così accedono al Master Istruttori 2018 per diventare nella prossima primavera Istruttori nazionali di sci alpino, i maestri dei maestri insomma. Eccoli: Giacomo De Marchi (6.31 media assoluta più alta), Elena Re (6.19 media donna più alta), Marta Benzoni, Damiano Petrucci, Paolo Pangrazzi, Matteo Taller, Alberto Vietti, Giovanni Dal Maschio e Giovanni Manrrini (5.98 + 0.25 di bonus). In questo angolo di Alta Valtellina, oggi 1 maggio, i 9 hanno portato a compito la loro missione, hanno vinto la battaglia finale. E’ stata dura: prima il gigante al caridiopalma con oltre settanta concorrenti, poi la scrematura a 39 con i best time di Piefrancesco Monaci e Alice Bastiani e quindi la massacrante, dal punto di vista psicologico, prova degli archi. Ieri il corto raggio, oggi per i guerrieri in scena serpentina, parallelo e cristiania arco medio.

Si festeggia al termine ©Gabriele Pezzaglia
Marta Benzoni ©Gabriele Pezzaglia
Petrucci, Benzoni e Re se la godono ©Gabriele Pezzaglia
Alberto Chiappa in partenza ©Gabriele Pezzaglia
Pierfrancesco Monaci e Damiano Petrucci ©Gabriele Pezzaglia

VOTO PALESE ELETTRONICO: UN PULSANTE COME CAREZZA O COME UN PUGNALE – Anche per questa edizione a Livigno voto palese ed elettronico. Presenti con il direttore tecnico Giacomo Bisconti e il presidente della commissione appena rieletto consigliere FISI Dante Berthod, gli Istruttori nazionali che compongono la commissione: Matteo Magnani, Carlo Traini, Luca Gheser, Katia Santus, Eugenio Marsaglia, Mattia Facchinelli, Michele Brivio, Maurilio Alessi. Eccoli schierati tablet muniti: un pulsante per decidere, un bottone come una carezza o come un pugnale, come un bacio o come un pugno da ko.

Parte della commissione posa con Dante Berthod e Giacomo Bisconti ©Gabriele Pezzaglia
Dande Berthod ©Gabriele Pezzaglia

CHE TIFO PER IL CARNEVALE DELLA NEVE– Il Master è un crocevia di emozioni, un ballo, un girandola. Il Master è carnevale sulle neve, festa, entusiasmo. E’ carnevale perché può essere esplosione di gioia e di colore, ma anche di velata tristezza come certe maschere malinconiche. Ci sono i promossi e i bocciati, comunque tutti guerrieri perché l’emozione è totale. E poi anche tifosi e appassionati, genitori e amici nella finish area in Federia. E anche gli Istruttori freschi di recenti promozioni, quelli di ultima generazione: gioiscono e soffrono insieme alle ragazze e ai ragazzi, compagni di tante battaglie, di avventure indimenticabili, tante albe a lottare. Ah già, il Master è una gara. E che gara.

Istruttori, amici e tifosi seguono il Master ©Gabriele Pezzaglia
Marta Benzoni in partenza ©Gabriele Pezzaglia

Altre news

Shiffrin comanda a metà gara nello slalom di Spindleruv Mlyn. Settima Gulli

Shiffrin-Duerr: ancora tra loro la sfida al termine della prima manche dello slalom di Spindleruv Mlyn con la staunitense al comando con 67 centesimi di vantaggio. Un margine già importante. Sotto il secondo resta solo Zrinka Ljutic a 85;...

Eyof, bronzo di Bieler in superG: «Ho pianto per le medaglie mancate, oggi davvero felice»

EYOF 2023 FVG LIVE - Ha aspettato Tatum Bieler fino all'ultimo, fino alla sessantaduesima, proprio a fianco dell'allenatore del Comitato valdostano Peter Angster. In piedi nella finish area. E mentre il telefono squillava in continuazione per i complimenti di...

La grande fiducia e la solidità di Mattia Casse

Ci vuole la tecnica, ci vogliono le gambe, ci vuole anche la fiducia. Perché spesso puoi avere i primi due elementi, ma senza un mix di fattori, non sempre il risultato arriva. Mattia Casse durante questa stagione ha trovato...

Eyof, cala il sipario con il titolo di Banyai in superG. Antonioli butta via una medaglia

EYOF 2023 FVG LIVE - Con il superG maschile di Tarvisio si chiude il Festival Europeo della Gioventù Olimpica griffato Friuli Venezia Giulia. Due superG in un giorno, con Tatum Bieler a mettersi al collo la medaglia di bronzo. Nella gara...