In edicola Race Ski Magazine di aprile

Riccardo Tonetti cover man dell’ultimo numero stagionale

È Riccardo Tonetti l’uomo copertina dell’ultima uscita stagionale di Race ski magazine. Finanziere, dottore in economia e ora… vincitore della Coppa Europa generale. Per Ricky decisamente una stagione da incorniciare con una copertina di Race.

RICKY SUPERSTAR E GLI ALTRI – La vittoria della overall del circuito continentale corona una bella stagione azzurra in Europa con diverse soddisfazioni: quattro podi e due successi con Tonetti, due podi con Stefano Gross, una vittoria e un secondo posto con Mattia Casse. E poi nove podi e quattro successi rosa. Le dichiarazioni di Ricky, il commento dei responsabili Prosch e Salvadori e tanto altro.

HIRSCHER SI NASCE… FENNINGER SI DIVENTA –
L’editoriale del direttore Davide Marta affronta la questione della gestione dei talenti analizzando la situazione austriaca e quella italiana. Uno spunto di riflessione e di discussione per tutto il movimento.

PORTFOLIO MERIBEL – Quattro pagine fotografiche con i momenti più importanti delle finali della Coppa del Mondo grazie alle bellissime foto della agenzia Zoom, dalla quarta coppa di Hirscher alle soddisfazioni azzurre, senza dimenticare qualche simpatico dietro le quinte.

COSA RESTERÀ – Una stagione per certi versi carica di novità visti i tanti cambi al vertice tecnico FIS. Cosa è realmente cambiato, disciplina per disciplina e cosa ci ricorderemo della Coppa 2015? La lucida analisi di Paolo De Chiesa e Mauro Pini.

RE MARCEL – Nessuno come lui. Hirscher per quattro volte consecutive con la grande coppa di cristallo in mano. Lo abbiamo messo a confronto con Tomba e Stenmark alla stessa età…

UN FINALE A RAZZO – Giuliano Razzoli sembra un uomo nuovo: due podi per finire in dolcezza e iniziare una seconda carriera. Il nostro Pez ha parlato con Razzo e De Chiesa ha analizzato l’evoluzione tecnica.

AVANTI IN COPPA, INDIETRO AI MONDIALI – Una stagione controversa: meglio in Coppa del Mondo, pessima ai Mondiali. il 2015 azzurro verrà ricordato così, ma noi abbiamo voluto capire meglio cosa c’è dietro ai risultati, parlandone con il direttore sportivo Massimo Rinaldi e con i responsabili delle squadre Raimund Plancker, Gianluca Rulfi, Alberto Ghezze, Livio Magoni. Sarebbe il caso di dire con gli ex… perché come sapete ci sono state partenze importanti che al momento di andare in stampa non erano note.

SORRISI AZZURRI – L’incredibile oro di Federica Sosio in superG ed Henri Battilani in discesa, ma anche il bronzo pesante di Nicol Delago in discesa. Quella di Hafjell è stata un’edizione dei Mondiali Juniores da ricordare per i colori azzurri e noi la riviviamo con le immagini e i commenti dei protagonisti. Senza dimenticarci di dare uno sguardo ai talentini stranieri…

MISTER DOWNHILL – Henri Battilani lo avevamo già intervistato, ma dopo lo strepitoso oro di Hafjell, non potevamo non risentirlo…

QUESTIONE DI DNA – Parenti maestri, allenatori, DT azzurri ed ex atleti. Ecco perché Federica Sosio, fresca campionessa mondiale juniores di superG, prima o poi, doveva sfondare… Ne abbiamo parlato con la diretta interessata.

MONTE PORA, BUONA L’ULTIMA – Pubblico delle grandi occasione e successo organizzativo per le finali di gigante e slalom della Coppa Europa femminile al Monte Pora, griffate Radici. Noi s’eravamo per raccontarvi dal vivo un altro dei grandi eventi del circo bianco nel Belpaese.

THE END – I campionati italiani, si sa, sono l’ultimo evento della stagione, quello dove i big si confrontano con atleti con meno esperienza, dove qualcuno, come Davide Simoncelli, decide di appendere gli sci al chiodo… Otto pagine di spunti e cartoline da Tarvisio.

PAOLO E PIERO – Paolo De Chiesa, per una volta, nella sua rubrica ‘Paolino’s Way’ lascia spazio a… Piero Gros. Un dialogo tra due grandi campione sul mondo dell’agonismo giovanile tutto da leggere…

ALLENATORE O PSICOLOGO? Un altro grande opinionista di Race, Kristian Ghedina, ha voluto intervenire sulla figura dell’allenatore di alto livello che deve essere non solo tecnico preparato ma anche… tecnico delle anime.

RUBRICHE & CO – Come su tutti i numeri di Race le consuete rubriche Magazine, Instagram, Twitter, il Giornale del Mercato…

REPARTO CORSE – Il tabloid dedicato al mondo giovanile, 40 pagine allegate gratuitamente alla rivista, è particolarmente ricco di spunti. In primo piano le ultime cronache e la voce dei protagonisti dal Gran Premio Italia ma anche e soprattutto tutti i campionati nazionali di categoria e quelli regionali. E poi l’atleta del mese, Andrea Ballerin, gli On The Road con gli sci club Sestriere, Lecco e Madesimo e tutti i risultati di Coppa Italia e Mondiali Master.

IN EDICOLA – Race ski magazine di aprile è disponibile nelle migliori edicole e nell’applicazione per dispositivi iOs e Android. Per ogni info si può scrivere una mail o chiamare il numero 0124 428051. (Per la pagina abbonamenti cliccare qui ).

ARRIVEDERCI A NOVEMBRE – Il prossimo numero di Race ski magazine sarà in edicola, come sempre, subito dopo l’opening di Soelden, a inizio novembre. In questi mesi, per continuare a essere informati sul circo bianco, c’è il nostro sito!

Altre news

Definite le squadre del Comitato Alto Adige

Linea di continuità, dopo i cambiamenti dello scorso anno nel Comitato Alto Adige. Christian Thoma continua a ricoprire il ruolo di responsabile della sezione sci alpino; in campo inoltre Christian Polig (VSS), Thomas Valentini (Grand Prix) e Thomas Rungg...

Gardena 2029, si decide il 4 giugno. Roda: «Grande lavoro condiviso da tutto il territorio»

Il 4 giugno in Islanda a Reykjavík alle ore 18 (20 italiane) la votazione al congresso FIS  per decidere l'assegnazione dei Mondiali di sci alpino del 2029. In prima linea la nostra Val Gardena che dovrà vedersela con la...

La Fisi incontra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La Fisi è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’intervento del numero della Fisi Flavio Roda: «Oggi è una giornata che rimarrà nei nostri cuori e...

L’effetto Verdú sullo sci andorrano

Ad Andorra, adesso che la squadra di calcio è in piena zona retrocessione nella Liga spagnola 2 (la nostra serie B) lo sci è a tutti gli effetti lo sport nazionale del Principato. Non che prima lo sci non...