Il gigante delle sorprese: vince Viktoria Rebensburg

La tedesca precede di 4 centesimi Tina Maze, lontane le azzurre

Il gigante dei due giorni è un gigante delle sorprese. Non ci sono le specialiste in classifica: fuori dal podio Kathrin Zettel e Kathrin Hoelzl, lontane Tanja Poutiainen e Tessa Worley. La vittoria va ancora alla Germania, questa volta con la giovane Viktoria Rebensburg, classe 89, più supergigantista che gigantista, che dalla sesta posizione di ieri, è salita sul gradino più alto del podio. Medaglia d’argento per Tina Maze a soli 4 centesimi dalla tedesca, bronzo per Elisabeth Goergl, al comando dopo la prima manche. Giornata nera per le azzurre: l’attesa per Manuela Moelgg, ottava dopo la prima manche e non lontana dal bronzo, finisce presto: subito un errore con oltre mezzo secondo lasciato per strada. Chiude la manche con un ritardo di 1"72: alla fine è diciassettesima, staccata di 1"55. Diciottesima Federica Brignone, ventesima Nicole Gius, ventitreesima Denise Karbon, oggi prima a partire dopo il trentesimo posto di ieri, che si può consolare con il miglior tempo di manche.

Altre news

La Val Gardena cala il tris e recupera la discesa di Beaver Creek

La prossima settimana la Coppa del Mondo maschile farà tappa in Val Gardena, località che quest'anno cala il tris perché la Fis ha deciso di assegnare al comitato Saslong Classic il recupero della discesa cancellata qualche giorno fa a...

Arriva Race ski magazine 169 di dicembre

È arrivata la neve, le località aprono e l’inverno entra nel vivo. Ormai ci sarà una gara dietro l’altra fino al termine della stagione, dalla Coppa del Mondo alla Coppa Europa, passando per moltissimi eventi giovanili e i Campionati...

Il Collegio di Garanzia del Coni legittima definitivamente Roda presidente Fisi

Il Collegio di Garanzia del Coni si è nuovamente espresso in materia di eleggibilità del presidente della Federazione Italiana Sport Invernali Flavio Roda. In precedenza c’erano stati passaggi degli organi giudiziari Fisi e successivamente da parte proprio del Collegio...

Agazzi: «Goggia scia più sui piedi e così è maggiormente scorrevole»

Che esordio per Luca Agazzi. Pronti via una doppietta straordinaria con la sua Sofia Goggia E si, perchè da quest'anno il trio delle meraviglie (Goggia - Brignone - Bassino) può avvalersi di un tecnico di fiducia personale con la coordinazione...