Goggia: «Chiedo a me stessa continuità, giocando d’esperienza e sciando forte»

Sofia Goggia e Federica Brignone sono state premiate come Atlete dell’Anno Fisi. A Skipass le due azzurre sono state accolte da tantissimi tifosi per selfie e autografi. E se Federica Brignone era pronta a tuffarsi dal cancelletto di partenza del Rettenbach, Sofia Goggia ha invece deciso di optare per un’altra scelta.

Come mai?
«Volevo sfruttare i quattro giorni che ci avevano concesso per allenarci a Breuil-Cervinia in vista delle gare poi annullate. Ma alla fine abbiamo sciato un solo giorno, molto bello. Per me quasi una fortuna che sia stato cancellato il gigante Soelden, avrò la possibilità di gareggiare anche in quella prova che verrà recuperata (Semmering, fine dicembre, ndr».

Cosa dici di questa pista Gran Becca?
«In realtà ci siamo allenate in alto, molto più in alto rispetto alla nostra partenza. Quindi sarebbe stata pista da riscaldamento per noi».

Come stai?
«Bene, ho sfruttato questo periodo di varie cancellazioni per portare avanti il discorso fisico, ormai credo di essere in buona condizione e infatti sono in fase di mantenimento. Sono fiduciosa anche perché negli allenamenti di Copper si fa sempre tanta qualità. Ho chiuso un altro piccolo blocco di gigante in Val Senales, in modo da potermi concentrare, d’ora in avanti, più sul superG e la discesa».

I nuovi obiettivi, quali sono?
«Chiedo a me stessa di essere continua, di sciare forte e di mettere in pista l’esperienza accumulata negli anni. E di essere famelica come al solito».

Altre news

Roberta Melesi lancia un bel segnale: «Ho tirato fuori quello che sto costruendo»

Dietro a Marta Bassino e Federica Brignone (ieri nona con alcune sequenze buone e altre da rivedere) c'è qualcosa che si muove. Ed è una bellissima notizia per il gigante azzurro e più in generale per tutto il movimento....

Divertimento e spensieratezza le parole d’ordine di Marta Bassino

Prima di Soelden, gli addetti ai lavori che hanno avuto modo di seguire le atlete in pista, parlavano di due atlete in grande forma: la svedese Sara Hector (ieri terza) e l'azzurra Marta Bassino. Ma poi quel gigante sul...

Kilde apre le danze della velocità con un successo a Lake Louise

La prima discesa della stagione è nel segno di Aleksander Aamodt Kilde. A Lake Louise il maltempo concede una tregua: visibilità spesso piatta, a volte con il sole, ma pista bella compatta. Il norvegese, con il pettorale 6, primo...

Killington: Bassino seconda dietro solo a Gut-Behrami. Nona Brignone, Melesi ottima 11a, primi punti per Colturi

È di Lara Gut-Behrami il primo gigante della stagione. L'elvetica ha vinto la prova di Killington - con partenza abbassata per il vento - con soli 7/100 sull'azzurra Marta Bassino che centra subito il podio, il ventiduesimo della sua...