Eyof 2023 inaugurati con il Ministro per lo Sport Abodi e il presidente del CONI Malagò

In piazza dell’Unità d’Italia, a Trieste, in un sabato tipicamente invernale caratterizzato dal forte vento di bora, le 47 delegazioni dei comitati olimpici nazionali europei e le migliaia di atleti che gareggeranno nelle 109 competizioni sportive, hanno partecipato alla sfilata di apertura degli Eyop 2023.  E proprio un atleta regionale ha acceso la fiamma, simbolo dei giochi per eccellenza. Il campione olimpico di Buja, Jonathan Milan (oro a Tokyo nell’inseguimento a squadre nel ciclismo) è arrivato in piazza dell’Unità d’Italia quale ultimo tedoforo del viaggio della Torcia, partito da Roma nel mese di novembre. Sul palco il Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, il Presidente COE, Spyros Capralos e il Ministro per lo Sport e i Giovani, Andrea Abodi il quale ha sottolineato l’importanza di EYOF quale evento simbolico a livello europeo e tappa di avvicinamento ai giochi olimpici di Milano Cortina 2026. Il Festival Olimpico Invernale della Gioventù Europea 2023 è supportato dal Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei ministri e dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Dal 21 al 28 gennaio 2023 la bandiera olimpica sventolerà sul Friuli Venezia Giulia offrendo ai giovani atleti, di età compresa tra i 14 e i 18 anni, l’esperienza di vivere le grandi emozioni che solo una grande evento come EYOF può offrire. L’intero territorio regionale, con le vicine Austria e Slovenia, sarà protagonista. Undici le sedi di gara (Udine, Tarvisio, Pontebba, Monte Zoncolan, Forni Avoltri, Forni di Sopra, Sappada, Claut, Piancavallo, Planica in Slovenia e Spittal in Austria) e dodici gli sport tra cuifondo, curling, pattinaggio artistico, sci freestyle (slopestyle – big air), ski cross, hockey su ghiaccio, short track, salto con gli sci, sci alpinismo, snowboard alpino e cross, snowboard freestyle (slopestyle – big air) e combinata nordica.

Altre news

Grazie Razzo, è stato un lungo ed inimitabile viaggio

Oggi è arrivata la notizia ufficiale, da settimane nell'aria: Giuliano Razzoli ha detto basta. L'olimpionico del 2010 (suo due stagioni fa l'ultimo podio della squadra azzurra in slalom in Coppa del Mondo) lascia l'agonismo e noi vi riproponiamo l'editoriale di aprile...

Oreste Peccedi e l’idea della Stelvio di Bormio

Nel ricordo di Oreste Peccedi vi riproponiamo il racconto sulla nascita della Stelvio di Bormio, pubblicato sul numero 166 di Race Ski Magazine. Ci sono persone che quando parlano non finiresti mai di ascoltarle. Non servono tante domande, il loro...

Lo sci piange Oreste Peccedi

Lutto nel mondo dello sci alpino, è scomparso, a 84 anni, Oreste Peccedi ex allenatore della Valanga Azzurra, uno dei più importanti personaggi della storia dello sci alpino italiano. Peccedi, nato a Bormio nel 1939, cominciò a fare l’allenatore di...

Master istruttori, dopo l’orale i 12 accedono al corso: primo modulo teorico a luglio

Erano oltre 100 al gigante divisi in batterie sulle nevi di Livigno e poi l'altra selezione della prova degli archi sempre nella località dell'Alta Valtellina. Adesso l'ultimo atto con l'esame orale e la discussione della tesina a Milano nella...