Delusione in casa azzurra

Il migliore è Werner Heel, dodicesimo

Quando gli chiediamo se è più deluso o arrabbiato, Werner Heel non ci pensa un attimo: «Tutti e due. Non so perché, non voglio trovare attenuanti: gli sci erano veloci, certo la neve nel finale di gara era più lenta visto che è uscito il sole, ma sono stato io a non interpretare bene la gara. Ero passivo, poco reattivo sin dall’inizio: non ho sciato come volevo. Andiamo avanti, pensiamo al superG». Christof Innerhofer era sui tempi dei migliori sino al terzo intermedio, poi gli è mancato qualcosa nel finale: «Sono contento, perché finalmente mi sono divertito a sciare. Da queste gare non mi aspetto nulla in particolare, era importante per me ritrovare le sensazioni giuste». Passa Peter Fill: «Certo è un grande risultato essere a questi Giochi Olimpici dopo quello che mi è successo. Ma quando sei in gara vuoi andare forte, cercare di vincere. Dolore? No, in gara non lo sento, al massimo qualche ora più tardi. Ma per ora tutto ok. Certo, se posso sciare con una buona visibilità sono più sicuro».

Altre news

Sestriere non dorme per allestire il gigante: lavoro incessante per garantire il grande spettacolo

Tanta neve lungo la strada, tanta neve al colle, ma nel primo pomeriggio è spuntato il sole a regalare una cartolina unica di Sestriere. L’inverno vero è arrivato, ma per gli uomini dell’organizzazione è partita la corsa contro il...

Gli azzurri pronti alle sfide del Critérium de la Première Neige

Il Critérium de la Première Neige a Val d’Isère, una classica sulla Face de Bellevarde. Si parte sabato con il gigante, domenica poi spazio allo slalom (9.30 e 12.30 gli orari delle due manche per entrambe le gare). Anche...

Michael Matt passa ad Augment

Si allarga il team Hirscher: Michael Matt ha deciso di lasciare Völkl (che aveva scelto a fine stagione dopo sette anni con Rossignol), per proseguire la stagione non con i Van Deer, ma con gli Augment (dove sono già...

Sestriere pronta per il gigante di Coppa del Mondo. Bassino pettorale 1, Brignone con il 4

La Giovanni Alberto Agnelli è tutta illuminata alle 5 del pomeriggio del venerdì, si continua a lavorare per preparare al meglio la pista in vista del gigante di sabato mattina. Nella notte e poi per tutta la mattina è...