"Ci abbiamo provato"

Gli azzurri dopo la grande prova in superG

Ci abbiamo provato: è questo il ritornello in casa Italia. Dopo la discesa era atteso il riscatto da parte del quartetto azzurro. Che ha risposto presente. Prova tutta all’attacco di Peter Fill: «Ho sbagliato, ma dopo ogni errore aggredivo la pista con maggiore decisione. Mi dici che ero sui tempi di Weibrecht, peccato sapevo di essere veloce». Poi la caduta sull’arrivo: «Ho male alla schiena, un forte dolore alla caviglia: non so se ci sarò per la supercombinata». Passa Staudacher: «Nella parte alta ho faticato: lo sci non rispondeva sulla neve, poi ho trovato subito grande scorrevolezza. Quando sono arrivato in fondo: ho visto il tempo e ho capito subito di aver perso la medaglia». Tocca a Innerhofer: «Sono quello che ha sciato peggio di tutti: ho sbagliato sul dosso in alto, ho quasi inforcato qualche porta più in basso: avrò lasciato quasi tre decimi. Se guardo la classifica, chissà dove potevo essere». Infine Werner Heel: «Fa parte del gioco: ho dato il massimo, ho fatto una bella gara ma non è bastato». Prova a sorridere mentre è in attesa dell’anti-doping: «Ci sono giornate così, peccato sia successo il giorno delle Olimpiadi…».

Altre news

La Val Gardena cala il tris e recupera la discesa di Beaver Creek

La prossima settimana la Coppa del Mondo maschile farà tappa in Val Gardena, località che quest'anno cala il tris perché la Fis ha deciso di assegnare al comitato Saslong Classic il recupero della discesa cancellata qualche giorno fa a...

Arriva Race ski magazine 169 di dicembre

È arrivata la neve, le località aprono e l’inverno entra nel vivo. Ormai ci sarà una gara dietro l’altra fino al termine della stagione, dalla Coppa del Mondo alla Coppa Europa, passando per moltissimi eventi giovanili e i Campionati...

Il Collegio di Garanzia del Coni legittima definitivamente Roda presidente Fisi

Il Collegio di Garanzia del Coni si è nuovamente espresso in materia di eleggibilità del presidente della Federazione Italiana Sport Invernali Flavio Roda. In precedenza c’erano stati passaggi degli organi giudiziari Fisi e successivamente da parte proprio del Collegio...

Agazzi: «Goggia scia più sui piedi e così è maggiormente scorrevole»

Che esordio per Luca Agazzi. Pronti via una doppietta straordinaria con la sua Sofia Goggia E si, perchè da quest'anno il trio delle meraviglie (Goggia - Brignone - Bassino) può avvalersi di un tecnico di fiducia personale con la coordinazione...