Brignone: «Mi è mancato qualcosina, ma contenta di questo fine settimana. Pettorale rosso? Troppo presto fare calcoli»

Un podio dietro l’altro per Federica Brignone, che si è sbloccata o più semplicemente ha trovato le giuste sensazioni che erano un po’ mancata nelle prime gare stagionali. La valdostana è al terzo podio in questo 2022/2023 e risponde ancora una volta presente alla vigilia di appuntamenti a cui tiene tanto, come le gare italiane di Cortina d’Ampezzo e Kronplatz e i Campionati Mondiali di Courchevel-Méribel, ormai dietro l’angolo.

Federica Brignone in azione ©Agence Zoom

Per la 32enne di La Salle è arrivato il 52° podio della carriera, che la fa diventare la sciatrice italiana che più volte è riuscita a salirci. Brignone torna con il pettorale rosso in superG (lo scorso anno ha vinto la coppa di specialità) con 209 punti, contro i 192 di Lara Gut-Behrami e i 190 di Elena Curtoni, che lo aveva indosso fino a questa mattina insieme a Ragnhild Mowinckel. E Brignone conquista punti preziosi anche per la classifica generale, che ora la vede al quinto posto con 559 punti, comunque lontana da una Mikaela Shiffrin che ne ha 1195 e che sembra davvero irraggiungibile per tutti in questa stagione. «Sono leader della classifica di specialità ma mancano ancora troppe gare per parlare. Voglio continuare a sciare così e so che se riesco a farlo come in gara-1 posso togliermi tante soddisfazioni – racconta -. Non è ancora finita però, voglio far bene nelle gare italiane, dei record ne parleremo a carriera finita. A Cortina mi sentirò quasi in dovere di perfomare, dopo il quarto posto in supergigante per questione di centesimi lo scorso anno e la discesa in cui avevo fatto dei buoni intermedi. Salire sul podio di Cortina sarebbe un sogno, ci arrivo bella in forma e cercherò di dare il mio massimo».

Federica Brignone e Marta Bassino ©Agence Zoom

E sulla gara di oggi, Federica è contenta a metà: «Sotto non sono riuscita a spingere come avrei voluto o almeno quanto avevo fatto nella gara precedente – dice – Ho fatto ancora un errore all’Icefall, non avevo troppa velocità dopo il salto. Anche nella parte finale la neve era più morbida e non sono riuscita a fare bene velocità, ad aggredirlo». Ma chiude un fine settimana davvero positivo: «Sono molto soddisfatta,

Un ottimo fine settimana comunque: sono molto sodisfatta. Sono contenta soprattutto di come sto sciando, anche se oggi mi è mancato qualcosina: non mi sono fidata tanto e sono arrivata vicina al primo posto».

Segui il nostro canale telegram per ricevere subito tutti gli aggiornamenti di raceskimagazine.it. Clicca qui e unisciti alla community.

Altre news