Ballerin, il botto dopo la botta

Sabato sbatte la testa ed in gara chiude diciannovesimo con il 57

Diciannovesimo sul ghiacciaio di Soelden nel gigante di Coppa del Mondo: Andrea Ballerin, dopo il ventunesimo posto a Garmisch lo scorso anno, si conferma ancora con la seconda qualifica nella massima serie. Ma sabato il poliziotto di Trento era caduto in allenamento picchiando la testa ed era in forte dubbio fino al mattino della gara.

ECCO BALLERO –  Ecco cosa ci dice Ballero: «Una botta alla testa dopo aver inforcato un palo in allenamento alla vigilia della gara. Ricordo poco, poi mi hanno fatto una tac che è risultata negativa. Al mattino ieri avevo ancora dolore alla testa, non ero certo al massimo durante il riscaldamento ma ho deciso comunque di buttarmi giù dal Rettenbach. Ventiduesimo dopo la prima manche, ho cercato di migliorarmi ancora nella seconda. Ho chiuso diciannovesimo, davvero un bel risultato. Sono proprio contento, anche se ad inizio muro ho fatto un errore grossolano. Questa qualifica era importante, così mi avvicino sempre di più ai ‘top 30’ della disciplina. Avanti così».

SLALOM IN SENALES – Intanto Ballerin adesso si trova in Val Senales per uno stage di slalom con Stefano Gross, Riccardo Tonetti, Giuliano Razzoli, Manfred Moelgg e Patrick Thaler.
 

Segui il nostro canale telegram per ricevere subito tutti gli aggiornamenti di raceskimagazine.it. Clicca qui e unisciti alla community.

Altre news