Roberto Nani

Abbiamo già sostenuto della volontà dei tagli da parte della Fisi in vista della stagione prossima. Dopo il discorso relativo alle donne, proviamo a fare il punto sui ragazzi. Intanto una importante premessa generale in merito a queste sforbiciate che via Piranesi è intenzionata a fare. E’ chiaro il riferimento alla grave emergenza sanitaria e alla conseguente possibilità di avere nelle casse meno quattrini da parte di sponsor e Coni, ma la volontà di tagliare è una cosa già accennata nei mesi passati. Infatti, siamo di fronte ad un biennio fondamentale con Mondiali a Cortina e Giochi in Cina. I primi anni è stato giusto allargare i team sotto quelli di Coppa del Mondo, adesso pare proprio razionale selezionare chi è in grado davvero di essere sulla strada di poter lasciare il segno.

NANI VERSO IL RITORNO IN A – Per quanto concerne la squadra A poche variazioni. Rischiano Andrea Ballerin, ma anche (seppur meno) Roberto Nani che non avrebbe la certezza totale di essere in squadra A. Infatti, proprio il caso Ballero del Giappone, ci ha insegnato che non è matematico l’inserimento in Coppa del Mondo di diritto per chi ha il posto fisso. Nani comunque è più dentro che fuori. Ed è sia giusto così. Daniele Sorio? Ha fatto una qualifica, ma non sarebbe sufficiente per la squadra A. Se saranno confermati gli ‘interesse nazionale’ sarebbero in via di conferma proprio Sorio e Pietro Zazzi? Sembra, gli altri rischiano. Per la velocità Alexander Prast prenderebbe il posto di Peter Fill che ha dato l’addio alle gare. E’ vero, ha il posto fisso come Nani, ma l’altoatesino è praticamente certo della promozione perché è più giovane e la sua crescita è costante e regolare.

TAGLI IN COPPA EUROPA? – Niente B e C e allora un gruppo unico? No. Al massimo una sola squadra B e in autunno divisone dei gruppi di lavoro. Difficile fare i nomi sul gruppo Coppa Europa. Anche perché dipenderà da quanto si taglierà in questi team. In caso di sforbiciate pesanti, intoccabili saranno sicuramente Tobias Kastlunger e Giulio Zuccarini. Ma se si guarda l’età dei nostri slalomisti di Coppa del Mondo così avanzata, come si può fare a meno di Francesco Gori, Hans Vaccari e Pietro Canzio ossia i più prossimi ricambi? Ancora più incerta sembra la posizione di Samuel Moling. Gori, Canzio e Vaccari hanno una sola disciplina è vero, ma sarebbe un peccato privarsi di loro. Ma allora questi famosi tagli su che squadra saranno eseguiti? Sulla velocità di Coppa Europa? Da qualche parte si dovranno pur fare se sono stati annunciati come ha sostenuto il presidente Flavio Roda.

SQUADRA C E CARCA – In squadra C tutti i 2001 saranno ovviamente confermati senza nessun problema, ma pare che tutta la C sia in blocco salvata senza batter ciglio Certo, Giovanni Franzoni salirà nel gruppo Coppa Europa, ma anche validi slalomisti come Manuel Ploner potranno essere promossi. In squadra arriveranno dal Gran Premio Italia Giovanni Zazzaro e Martino Rizzi. In C o in B? E fra i nuovi innesti dovrebbero essere della partita azzurra Tommaso Saccardi e Simon Talacci che si sono davvero distinti. E i coach? Ancora presto, anche se in Coppa del Mondo i tecnici responsabili saranno confermati (come i DT Roberto Lorenzi e Alberto Ghidoni). In merito a sotto, in ballo ci sarebbe un ruolo di Max Carca più ampio, ossia come coordinatore anche del circuito continentale. Ci può stare, visto che alcuni suoi elementi proveranno, chi più e chi meno, a gareggiare nel circuito continentale con regolarità. Staremo a vedere, aspettiamo notizie ufficiali in merito da parte della Federazione Italiana Sport Invernali.