Lorenzi a Naeba ©Pez

Posto fisso nella massima serie ma invece dirottato in Coppa Europa: un caso a dir poco originale per Andrea Ballerin. Il trentino infatti non è stato convocato per la tappa di Coppa del Mondo di Niigata Yuzauwa Neaba.  Sorge spontanea una domanda? Ma il posto non è nominale in questo caso? L’iscrizione alle gare, da regolamento Fis, deve passare sempre e comunque dalla federazione nazionale: la Fisi insomma ha deciso di escluderlo. Sembrerebbe una forzatura sulla carta, ma dietro a questo ci sarebbe una linea meritocratica che via Piranesi vuole sostenere in maniera netta. 

ECCO LORENZI – Terminato il captain’s meeting abbiamo incontrato il direttore tecnico Roberto Lorenzi che ha specificato un elemento significativo della questione: «Da due gare avevamo deciso di portare in Giappone solo chi almeno aveva strappato una top 30, ossia chi un minimo se la meritava sul campo questa trasferta. Così è stato per Daniele Sorio convocato in extremis dopo Garmisch, così è stato per Federico Liberatore in slalom dopo Chamonix. Questa è stata la parola della Fisi, tutti sapevano che il contingente per la trasferta di Naeba non si sarebbe riempito a priori». Ma dietro questa scelta c’è la volontà di attuare una rivoluzione generazionale? Cambiare la squadra di gigante, che sappiamo non brillare da diverse stagioni, radicalmente per il 2021? Vedremo. Intanto Andrea Ballerin fa sapere: «Mi sarei anche pagato il viaggio, ma non c’è stato nulla da fare. Mi toccherà dare il massimo ai prossimi appuntamenti di Hinterstoder e Kranjska Gora».