Lorenzi a Naeba ©Pez

Posto fisso nella massima serie ma invece dirottato in Coppa Europa: un caso a dir poco originale per Andrea Ballerin. Il trentino infatti non è stato convocato per la tappa di Coppa del Mondo di Niigata Yuzauwa Neaba.  Sorge spontanea una domanda? Ma il posto non è nominale in questo caso? L’iscrizione alle gare, da regolamento Fis, deve passare sempre e comunque dalla federazione nazionale: la Fisi insomma ha deciso di escluderlo. Sembrerebbe una forzatura sulla carta, ma dietro a questo ci sarebbe una linea meritocratica che via Piranesi vuole sostenere in maniera netta. 

ECCO LORENZI – Terminato il captain’s meeting abbiamo incontrato il direttore tecnico Roberto Lorenzi che ha specificato un elemento significativo della questione: «Da due gare avevamo deciso di portare in Giappone solo chi almeno aveva strappato una top 30, ossia chi un minimo se la meritava sul campo questa trasferta. Così è stato per Daniele Sorio convocato in extremis dopo Garmisch, così è stato per Federico Liberatore in slalom dopo Chamonix. Questa è stata la parola della Fisi, tutti sapevano che il contingente per la trasferta di Naeba non si sarebbe riempito a priori». Ma dietro questa scelta c’è la volontà di attuare una rivoluzione generazionale? Cambiare la squadra di gigante, che sappiamo non brillare da diverse stagioni, radicalmente per il 2021? Vedremo. Intanto Andrea Ballerin fa sapere: «Mi sarei anche pagato il viaggio, ma non c’è stato nulla da fare. Mi toccherà dare il massimo ai prossimi appuntamenti di Hinterstoder e Kranjska Gora». 

7 COMMENTI

  1. Mi sembra un po’ azzardato definire a priori negativo il risultato di chi non ha corso.
    A questo punto le classifiche le facciamo a tavolino spartendoci i posti a nostro piacimento.
    Bene se sei convinto che stiamo lavorando bene sono contento ma vedo altre nazioni che forse, a parer mio, lavorano meglio molto meglio.
    Ti faccio alcuni esempi tralasciando il cado in questione:
    Il buon Nani reduce da una brutta stagione cacciato dalle squadre nazionali.
    Quest’anno da fuori squadra fa il posto fisso in Coppa del Mondo.
    Il prossimo anno saranno costretti a riprenderlo in squadra e quindi quale è stato il risultato? Gli hanno fatto perdere un anno!
    Alex Hofer due stagioni fa, da fuori squadra, strepitoso in Coppa Europa con vittorie in gs.
    L’anno scorso, visto il liquido che toccava il sederino dei signori tecnici italiani obbligati a fare risultato a tutti i costi, convocazione in prima squadra.
    Purtroppo stagione difficile risultato finale a casa fuori da ogni squadra.
    Tutto questo ti sembra un approccio corretto del sistema Italia ad un percorso di crescita degli atleti?
    No questa è una carneficina che brucia i ragazzi e salva la faccia ai soliti noti.

    • Vogliamo mettere in croce tutto ciò che all’interno di una nazionale non fa parte di chi gareggia? Sinceramente è troppo facile quando poi chi dimostra capacità e forza competitiva non viene lasciato a caso. Sono d’accordo che può dispiacere o fare male psicologicamente ma chi può contestare i risultati ? Non importa che ti senti un leone o che ti esaltino per un risultato in Coppa Europa se poi nei punteggi FIS , scusa se cito atleti da te precedentemente richiamati e relative posizioni, ma a questo punto è doveroso. La lista FIS più recente del 2020 da: Ballerin 148° in slalom e 48° in gigante , Nani 256° in slalom e 50° in gigante , Hofer 186° in slalom e 113° in gigante. I fatti sono questi, oltre al fatto che le posizioni si migliorano con buoni risultati e poi se si vuole rischiare di reindietreggiare almeno non si rischia di sparire. Persino Innerhofer non ha gareggiato per evitare pericolosi indietreggiamenti nei punteggi. I numeri parlano chiaro , sono crudi e non lasciano scampo, a meno che non si vogliano vedere ed interpretare.

      • Faccio un po’ di fatica a seguire il tuo ragionamento.
        Presumo che tu sappia come viene attribuito l’ordine di partenza in WC e come funzioni il sistema di punteggio FIS.
        Detto questo torniamo al povero Ballerin, non me ne voglia, come da te rilevato da ultima lista Fis 48° al mondo in gigante e 5° italiano contando Moelgg infortunato con 15,37 punti FIS.
        Vero è che quest’anno non li ha confermati e viaggia intorno ai 25.
        Ma se gli facciamo fare un pò di WC un po di CE in base ad una strategia a noi non nota, si ritrova a partire fuori dai 15 in CE e quindi ad avere meno opportunità anche nel circuito minore.
        Secondo te come può migliorare il suo punteggio Fis quando la penalità minima in C.E. è 15,00?
        Come può migliorare la sua posizione in lista WCSL se non arriva nei trenta in WC?
        Rimanendo a casa forse?
        A questo punto della stagione è tempo di gare sociali, magari ne azzecca due e ha sistemato la stagione!!!
        L’anno scorso ha centrato sul campo il posto fisso in coppa del mondo che si aggiunge al contigente previsto per la squadra italiana. Non toglie il posto a nessuno è disposto a pagarsi la trasferta di tasca propria ………. scusate ma faccio proprio fatica a capire

        • Ho capito il ragionamento tuo ma secondo me , e mi fermo perchè non vorrei passare per un giustiziere di atleti, se si deve rafforzare una posizione e rischiare il meno possibile di peggiorarla , non è lo scenario di prima fila, intendo la Coppa del Mondo, il posto giusto. Per quanto correre in Coppa Europa non renda immuni da penalità, secondo me ,un atleta dovrebbe capire che carte ha in mano e dov’è meglio giocarle. C’è anche chi riesce a trasformare ciò che ritiene una presunta ingiustizia, in prestazioni convincenti . Chiudo, augurandomi che sia questo il caso, per atleti che si sentono defraudati dei loro diritti, non sarebbero nemmeno i primi in questo senso.

  2. Non sono assolutamente d’accordo con il suo ragionamento.
    Ha il posto fisso in Coppa?
    La stagione 19/20 non è terminata pertanto la convocazione gli era dovuta a prescindere.
    Non si possono negare queste opportunità ai ragazzi soprattutto se te le sei meritate sul campo.
    È un problema di budget?
    Si taglino incarichi inutili e relativi bonus che poco aiutano il movimento e si investa sugli atleti.
    Non si neghino queste opportunità ai ragazzi.
    I calendari di Coppa del mondo sono noti da tempo ci si organizza e basta.
    È poi ci meravigliamo se altre nazioni sfornano atleti a ripetizione.
    Meditate meditate

    • Non ho scritto che la convocazione non fosse dovuta.Ma perchè peggiorare la propria posizione nelle liste FIS con un esito negativo mentre si può rafforzare correndo in Coppa Europa? Che si debba investire sugli atleti è fuor di dubbio, specie se in chiara evidenza, e oggettivamente non credo che siano mancate all’atleta Ballerin delle possibilità purtroppo andate male. Le altre nazioni sfornano atleti a ripetizione? Certo, ma dopo l’exploit di alcuni esordi (..e sono atleti sconosciuti ai più, ma non lo sono in verità) quanti si confermano? Tra le migliori cose della stagione,sia con atleti ed atlete colorate di azzurro Italia, le ha portate a casa proprio il nostro paese. Allora meditiamo, meditiamo e meditiamo ancora,
      ma non perdiamo d’occhio i fatti.

  3. E’ evidente che la massima aspirazione di un atleta è quella di prendere parte alle competizioni del massimo livello ovvero, come in questo caso, di Coppa del Mondo.
    Resta il fatto che Ballerin,che sarebbe pure arrivato a pagarsi il viaggio, in Coppa del Mondo ,più volte schierato anche fuori Europa non è arrivato mai o quasi, non sto a precisare ma le classifiche sono sul sito FIS.
    Una delle poche eccezioni proprio in Giappone a Naeba nel 2016, 25° in Slalom.
    La Coppa Europa invece lo vede agire con più possibilità, anche in questa stagione.
    Le due competizioni seppur entrambe di rilievo presentano una lista partenti che non è confrontabile.
    Quindi un buon risultato Europeo non si riflette in Coppa del Mondo, vuoi per numero di partenza, ma certamente per il diverso confronto, con il meglio dello sci mondiale.
    E’ sinceramente incomprensibile che un atleta preferisca un non risultato in Coppa del Mondo che un confronto alla pari in Coppa Europa.
    Spero che Ballerin sappia controllare un entusiasmo che andrebbe, per ora, riversato verso traguardi più certi.
    Il tempo riserverà altre occasioni.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.