E’ in arrivo Race ski magazine di marzo, 116 pagine su tutto il mondo agonistico

Una copertina colore oro, come la medaglia vinta da Sofia Goggia alle Olimpiadi di PyeongChang. Il quarto numero stagionale di Race ski magazine è ormai pronto per andare in distribuzione in edicola e agli abbonati. Un numero speciale, con una cover davvero esclusiva e studiata, per celebrare la grande impresa della bergamasca. Il dorso 149 (116 pagine, 6 euro) è pieno di argomenti. Non abbiamo fatto lo speciale sui Giochi Olimpici, all’interno del numero troverete tante pagine di approfondimento sulle gare coreane, ma anche ampi servizi sui Mondiali Juniores, il Criterium Interap e la Fiera Ispo di Monaco.

LE NOSTRE OPINIONI – Non mancano tante opinioni dei nostri esperti. Testi di Davide Simoncelli, Daniela Ceccarelli, Emilio Previtali, Silvano Varettoni, Battista Tomasoni sui Giochi e di Andrea Schenal e Vincenzo Tondale.

LACRIME D’ORO – Così abbiamo titolato l’apertura della rivista, con la foto di Sofia Goggia e della sua medaglia d’oro, quella della consacrazione, quella costruita con piedi magici e la sua testa, decisiva nei momenti chiave. Una discesa storica, dopo tanti infortuni.

ESTER, L’OUTSIDER – Non potevamo non dedicare alcune pagine alla grande rivelazione di questi Giochi Olimpici. Alla ceca Ester Ledecka che ha vinto l’oro in superG – beffando grandi campionesse -, vincendo poi anche nello snowboard. E’ storia anche per lei, raccontata sulle nostre pagine da Emilio Previtali e Daniela Ceccarelli.

FEDE, L’OTTAVA MERAVIGLIA AZZURRA – I Giochi dello sci alpino si sono aperti con la grande medaglia di bronzo di Federica Brignone, l’ottava atleta italiana a essere riuscita a salire sul podio a cinque cerchi. La storia della valdostana, cresciuta a Courmayeur e senza esasperazione. Ha sempre gareggiato e sciato con il sorriso e per passione…

L’UNIONE FA LA FRANCIA! – I transalpini sono riusciti a concretizzare il lavoro, conquistano tre medaglie e ritrovano un Alexis Pinturault gigante, capace di trascinare gli altri; veterani e giovani convivono bene e lo staff sa come gestire al meglio le due categorie.

JET AZZURRI IN CADUTA LIBERA – Peter Fill, Dominik Paris e Christof Innerhofer hanno mancato l’appuntamento con la medaglia e purtroppo da Sochi in poi è sempre stato
così. Il nuovo quadriennio è dietro l’angolo e non bisogna perdere il talento di Domme. Dietro? Poca roba…

SVEZIA, TERRA DI SLALOMISTI – Jacques Theolier, l’ex allenatore degli slalomisti azzurri ha raccontato come è stato impostato l’avvicinamento all’appuntamento più importante del quadriennio che si è chiuso con l’oro di André Myhrer e Frida Hansdotter nello slalom speciale. Dopo Razzoli, Theolier è andato ancora a segno…

SHIFFRIN, LA REGINA DELLE DELUSE – L’americana aveva dichiarato di voler conquistare cinque medaglie, invece torna a casa con due, ma soprattutto senza nulla dallo slalom, dove l’oro sembrava quasi facile. Non è però l’unica perché anche Rebensburg, Vlhova e Worley hanno fallito a PyeongChang.

MONDIALI JUNIORES – Marco Odermatt ha riscritto la storia sulle nevi di casa: cinque gare e altrettante medaglie d’oro. A Davos è nata una nuova stella che arriva da Buochs e che è il presente-futuro della Svizzera. E poi, sempre in tema Mondiali Juniores, approfondimenti sulla squadra azzurra e il dietro alle quinte di Casa Italia e della start area.

SERRA, SGUARDO AL FUTURO – Idee chiare e decisione nell’esporre le sue teorie: il tecnico valsusino è un riferimento e ha fatto esperienza in più settori, cercando progetti a lungo termine. Conclude in Finlandia per ritornare in Italia?

RUBRICHE – In mezzo ai tantissimi sci club, non mancano le nostre rubriche: La Tana del Lupo al Sestriere, gli on the road a Ski Team Go e Orsello Cup, il Poc-Experience con le sorelle Pellizzari, gli young guns con Pilar Lucchini ed Edoardo Saracco, l’inside the club con il Drusciè.

COMITATO EMILIANO PROFETA IN PATRIA – Il Criterium riservato ai Ragazzi deciso all’ultimo giorno: 50 punti di scarto alla Campania. Valentini e Bucciardini siglano una tripletta convincente, Carolli vince due volte.

TRAINING CENTER – A Sarentino la velocità ha trovato casa. Da quest’anno è realtà il centro di allenamento per discesa e superG, allestito con reti e cronometraggio fisso e gestito da Hansjörg Plankensteiner e Franz Gamper. In arrivo anche la tecnologia con webcam e maxischermo.

#ISPO2018 – Venti novità per lo sci alpino che abbiamo scoperto in anteprima a Ispo, alla Fiera di Monaco di Baviera. Tante curiosità da non perdere che troverete nei migliori negozi dal prossimo autunno.

Altre news

A Cortina si guarda ai dettagli in vista dei Giochi: Fis in sopralluogo

È cominciato, sulle montagne di Cortina d’Ampezzo, il lavoro in vista di Cortina Audi Fis Ski World Cup, la Coppa del mondo di sci alpino femminile che da più di trent’anni caratterizza l’inverno agonistico della Regina delle Dolomiti. Le...

Dagli azzurri al Comitato Alto Adige, passando per club e Summer Camp Colturi: a Les 2 Alpes si parla italiano

Un’altra leggera nevicata sopra un manto ancora consistente, temperature che restano basse, per la gioia degli atleti e degli allenatori, che hanno la possibilità di lavorare in modo ottimale. Le ultime estati sono lontane, sul ghiacciaio di Les 2...

La stagione dello sci è partita nell’emisfero Sud

Sulle Alpi l’estate è tutt’altro che arrivata e nell’emisfero Sud siamo in pieno inverno. Buon per chi ha programmato i raduni estivi oltreoceano o per chi andrà a gareggiare per abbassare i punti. Nella Terra del Fuoco freddo, allerta gialla per...

La federazione austriaca pronta a un’azione legale contro la Fis

La notizia ribalza dai media austriaci. L’Ösv, la federazione austriaca per intenderci, è pronta ad intraprendere un'azione legale contro la Fis. Motivo del contendere la centralizzazione dei diritti televisivi. Il presidente della Fis, Johan Eliasch nell’ultimo consiglio, ha fatto...