3Tre, al Teatro Regio il “tenore” Razzoli: «Campiglio, un grande obiettivo». E a Levi ci sarà

A Parma, per il Tour promozionale della Night Race a Campiglio, insieme a Giorgio Rocca arriva a sorpresa il campione olimpico di Vancouver 2010: «La 3Tre è la gara più bella, e il primo grande obiettivo della stagione». E a Levi ci sarà...

0
Da sinistra: Mario Stegagno, Giorgio Rocca, il presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci (con il trofeo della Coppa del Mondo FIS), Giuliano Razzoli e il presidente del Comitato FISI Provinciale di Parma Michele Bellino al Teatro Regio di Parma (@Foto Bisti)

Per una notte, al Teatro Regio di Parma è andato in scena lo sport. Mercoledì 2 Novembre, la 3Tre è stata accolta nello splendido foyer del teatro parmigiano dal calore di un pubblico appassionato, figlio di una città di pianura, ma che con la montagna e lo sci alpino ha da sempre un legame profondo.

SPONSOR – Un rapporto che parte dall’importante ruolo avuto nel Circo Bianco da marchi come Parmalat e Barilla, e rinsaldato una volta in più da una serata che ha sancito una comunione d’intenti fra il Comune di Parma, rappresentato nell’occasione dall’Assessore allo Sport Giovanni Marani, e la Classica di Madonna di Campiglio, che il prossimo 22 Dicembre punta decisa a superare le quasi 16.000 presenze della scorsa edizione. Un traguardo ambizioso, ma a giudicare dal successo delle prime tappe del 3Tre Tour e dagli importanti riscontri che il Comitato sta ricevendo anche dalle vendite di biglietti, certamente alla portata dello slalom notturno di Campiglio.

PAROLE – «Siamo entusiasti e profondamente grati dell’accoglienza che la Città di Parma ha dedicato al nostro evento», ha dichiarato il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci, «con il Comune e gli interlocutori locali – a partire dal Presidente FISI Provinciale Michele Bellino e l’amico Mario Stegagno – abbiamo subito trovato una straordinaria sintonia, e sono convinto che questo rapporto potrà crescere e svilupparsi ancora negli anni a venire».

CAMPIONI – A impreziosire la serata è stata la presenza di due grandi Campioni dei pali snodati: a quella annunciata di Giorgio Rocca, ultimo vincitore italiano della 3Tre in Coppa del Mondo, si è aggiunta la sorpresa di B l’atleta reggiano della nazionale italiana di sci alpino, già Campione Olimpico a Vancouver 2010 e quarto nell’ultima edizione della 3Tre. Proprio alla gara di Campiglio, il campione di Villa Minozzo ha dedicato parole d’amore. «L’anno scorso sono arrivato quarto, ai piedi del podio, e ciò nonostante ho impiegato quasi due ore a rientrare in albergo, per via dell’entusiasmo di un pubblico incredibile. Questa è la 3Tre, certamente la più bella di tutte le gare italiane: per la sua pista, il pubblico, il fascino di una storia incredibile, le luci dei riflettori nella notte. E’ una gara che ti spinge a dare qualcosa in più, e per me rappresenta il primo grande obiettivo stagionale». “Razzo” è atteso fra nove giorni all’esordio stagionale in slalom a Levi, in Finlandia, dove partirà nonostante un infortunio al ginocchio che ne ha stoppato la preparazione. Ma promette: «A Campiglio sarò al 100%, per cercare di regalare una notte magica ai nostri straordinari tifosi».

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.