Maurberger, volo pauroso ma senza conseguenze. Domani slalom

Con Liberatore, Vaccari, Sala e Da Villa domani si chiude a Rosa Khutor

0
Simon Maurberger @Agence Zoom

Un volo pauroso, bestiale. Simon Maurberger, campione italiano Giovani in carica e vincitore in Coppa Europa a Folgaria, è caduto nel gigante dei Campionati del Mondo Juniores che si stanno disputando sulle nevi russe di Sochi/Rosa Khutor. Il forestale della Valle Aurina, punto di forza della ‘allegra brigata di Prosch’, era in testa dopo la prima manche. Appena dopo il secondo intermedio, mente accusava solo 4 centesimi di ritardo dallo svizzero Marco Odermatt che poi ha vinto, ha perso lo sci esterno, si è impuntato e ha fatto una capriola in avanti. Una caduta spettacolare: sci da buttare, via ma niente di rotto per l’azzurro. Peccato, era una medaglia certa.

DOMANI PORTE STRETTE – Domani sulle nevi già olimpiche russe, si chiude la rassegna iridata giovanile: sarà l’ultima occasione per conquistare una medaglia in una manifestazione «al momento sotto le aspettative», per dirla con il coach Alexander Prosch. Saranno cinque gli azzurri in cerca di gloria fra le porte strette di Rosa Khutor. Con Simon Maurberger, all’attacco anche Federico Liberatore, settimo in combinata e che oggi non ha corso in gigante per preparare al meglio lo slalom, Tommaso Sala, Davide Da Villa e Hans Vaccari.