Gardena, Jansrud sfreccia sulla Saslong. Fill: «Siamo tutti vicini». Otto azzurri per il superG

Seconda prova sulla Saslong della Val Gardena, davvero tirata a lucido dal team di Rainer Senoner, in vista della discesa di sabato (la seconda della stagione 2017). Ed è stato ancora il norvegese Kjetil Jansrud il più veloce sul serpentone ladino, trattato a dovere che presenta un manto perfettamente duro. Oggi a cinque centesimi c’è uno che in Gardena è sempre a proprio agio: stiamo parlando dello statunitense Steve Nyman. A 12 centesimi l’austriaco Max Franz, poi il francese Valentin Giraud Moine e ancora Austria in quinta piazza con Otmar Striedinger. Sesto il fuoriclasse norvegese Aksel Lund Svindal. E i nostri? Peter Fill, sul podio nella libera in Val d’Isere, chiude undicesimo a 48 centesimi da Jansrud.

Peter Fill a tutta ©Agence Zoom
Peter Fill a tutta ©Agence Zoom

PAROLA A PIETRO – Ecco cosa ci ha detto Pietro, ieri terzo in prova: «Ho fatto un errore nel finale, ma siamo tutti vicinissimi. Sabato sono in corsa per fare podio, la pista mi piace. Novità? Prima delle Gobbe del cammello hanno messo un paio di porte per farci girare di più, ma non cambia più di tanto. La neve è ottima, ho fiducia. Domani intanto il superG, dove sono un attimino indietro rispetto alla discesa». Dominik Paris è diciassettesimo a 83 centesimi, poi ventesimo Mattia Casse a nemmeno un secondo, appena davanti a Werner Heel. Trentunesimo Christof Innerhofer, che si è alzato nel finale, poi quarantaseiesimo Henri Battilani. Più attardati Guglielmo Bosca, Paolo Pangrazzi, Matteo De Vettori, Florian Schieder, Emanuele Buzzi e Davide Cazzaniga.

GUARDA LA CLASSIFICA  

Christof Innerhofer in volo sulla Saslong ©Agence Zoom
Christof Innerhofer in volo sulla Saslong ©Agence Zoom

LA SODDISFAZIONE DI SENONER – Ma sentiamo il patron del Saslong Classic Rainer Senoner: «La pista è perfetta a detta di atleti e allenatori, siamo molto contenti di questo. La neve è davvero dura e ci aspettano due giorni di sole per fare da cornice a questo evento. Siamo pronti, domani e sabato partenze confermate alle 12.15».

Rainer Senoner
Rainer Senoner

OTTO AZZURRI PER IL SUPERG – Domani intanto è tempo di superG, il secondo del 17. La compagine di Max Carca e Alberto Ghidoni schiera: Dominik Paris, Peter Fill, Christof Innerhofer, Mattia Casse, Emanuele Buzzi, Guglielmo Bosca, Matteo De Vettori e Werner Heel. 

Altre news

Sci, skialp, curling, snowboard: di tutto a Cortina

Otto grandi eventi sportivi internazionali, 5 diverse discipline della neve e del ghiaccio per un totale di 12 gare. Cortina sarà la località invernale che ospiterà il maggior numero di eventi di Coppa del Mondo in una sola stagione,...

Con un docufilm e la nuova Maglia Fulmine, la 3Tre numero 70 è pronta a partire

La sede Ferrari Trento è diventata teatro per una notte per l’anteprima assoluta di 3Tre Madonna di Campiglio – The Night Slalom, il docufilm prodotto dal Comitato 3Tre con la regia di Antonio Pacor proprio in occasione del traguardo...

Elena Curtoni costretta a fermarsi dopo la caduta in superG

Era tornata sci ai piedi al traguardo, dopo la caduta nel superG, ma gli esami alla Gut Klinic di St. Moritz, eseguiti sotto la supervisione della Commissione Medica Fisi, hanno evidenziato per Elena Curtoni una frattura ossea composta dell’osso...

Sofia Goggia: «Ho fatto velocità nei punti giusti»

Sofia Goggia inizia con il piede giusto la stagione della velocità. «Il superG di St. Moritz, anche in condizioni perfette, non è mai semplice. Oggi bisognava mettere la velocità nei tratti giusti e credo di averlo fatto. Sono partita...