Jansrud concede il bis in Val d’Isère. Fill è secondo, davanti a Svindal

Cambia l’ordine di arrivo, in parte, ma non le nazioni. In Val d’Isère è ancora la Norvegia a vincere e a salire sul podio con un secondo atleta, ma come ieri c’è anche l’Italia. Il fine settimana di velocità è stato dominato da Kjetil Jansrud. Anche oggi, nella prima discesa stagionale, il vichingo norvegese ha fatto la differenza e si è aggiudicato la gara. Una bella doppietta, completata da un strepitoso recupero di Aksel Lund Svindal, rientrato e subito due volte sul podio. Oggi ha concluso in terza posizione, a 33/100 dal compagno di squadra. A togliere parte del sorriso è stato proprio l’azzurro Peter Fill, bravo in alto, in ritardo nel tratto centrale e di nuovo in recupero nella parte conclusiva. L’Italia dunque festeggia ancora e dimostra di avere una squadra competitiva. Ieri il podio di Paris, oggi quello di Fill, i velocisti azzurri ci sono e hanno già dato i primi squilli. Quarta posizione per lo sloveno Bostjan Kline, a 64/100, mentre in quinta piazza è arrivato il transalpino Adrien Theaux, a 81/100.

SETTIMO PARISDominik Paris ha concluso in settima posizione, a 1”05, dopo una prova non brillantissima, ma forse comunque positiva, visto quanto dichiarato ieri dopo il suo podio. Fuori dai quindici Christof Innerhofer, sedicesimo a 1”44. Male il plotone austriaco fuori dai top 15. Ancora una prestazione per il friulano Emanuele Buzzi che è tornato in zona punti e concluso al ventunesimo posto. Fuori dai trenta Mattia Casse (34°), 47° Werner Heel, 54° Henri Battilani e 55° Paolo Pangrazzi.

Peter Fill ©Agence Zoom
Peter Fill ©Agence Zoom

PETER FILL – «Sono contento di come sta andando, già nelle prove stavo sciando bene, ho trovato il ritmo dello scorso anno – dice ai microfoni di RaiSport -. Si può sempre migliorare, gli sci vanno forte e io sono in forma. Scorrevole? Lo sono dallo scorso anno altrimenti non avrei vinto la coppa di specialità, ma sono contento di esserlo anche quest’anno».

Peter Fill ©Agence Zoom
Peter Fill ©Agence Zoom

OK GARDENA – I velocisti torneranno in pista in Val Gardena il 16 e 17 dicembre con un superG e una discesa libera. E proprio questa mattina la FIS ha confermato l’evento accendendo il classico semaforo verde. Si avvicina la lunga tappa italiana della Coppa del Mondo di sci alpino.

Altre news

Ancora neve a San Pellegrino: salta anche il secondo superG

Ancora neve a Passo San Pellegrino. Questa mattina la Val di Fassa si è svegliata con una nuova fitta nevicata in corso e visibilità molto bassa. Condizioni decisamente peggiori rispetto a ieri, quando il cielo era a tratti sereno,...

Svelata To Tag, la mascotte dei Giochi Mondiali Universitari di Torino 2025

To Tag è pronto a conquistare il cuore di tutto il mondo. A Torino è stata presentata la mascotte dei XXXII Giochi Mondiali Universitari invernali di Torino 2025, nata dalla volontà di creare una connessione universale che vada al...

Inarrestabile Odermatt: 1001 punti di vantaggio a 10 gare dalla fine!

Henrik Kristoffersen ci ha provato, ha provato a mettere pressione a Marco Odermatt nella seconda manche del gigante di Palisades Tahoe, ma lo svizzero ha fatto il Marco Odermatt nel finale di gara, rifilando tre decimi nell'ultimo settore, per...

Odermatt appena davanti a Kristoffersen, poi ampi distacchi a Palisades Tahoe

Nuova trasferta oltreoceano per il settore maschile, che poco fa è sceso in pista per la prima manche del gigante di Palisades Tahoe. Negli Stati Uniti, altra strepitosa manche per l'elvetico Marco Odermatt, che chiude in 1'06"48 e di...