Clamoroso: nuovo raggio di curva, si parte già dall’anno olimpico?

Si torna al passato già prima dei Giochi di PyeongChang, soprattutto per il gigante? Cambierà nuovamente il raggio di curva, dopo le modifiche apportate dalla stagione 2012-2013?

0
Alexis Pinturault a Kranjska Gora
Alexis Pinturault ©Agence Zoom

Poco meno di una settimana e poi si apriranno i lavori a Cancun, in Messico, sede del biennale congresso FIS, con tanti argomenti all’ordine del giorno, o meglio dei giorni visto che i lavori dureranno fino all’11 giugno.

FUTURO – E tra i vari argomenti ce n’è uno che sta a cuore in modo particolare ai gigantisti maschi e di cui si discuterà a quanto si è appreso proprio con i delegati delle varie Federazioni e della FIS: abbiamo già anticipato il rumor che riguarda la possibilità di un clamoroso ritorno al passato sui raggi di curva (resta da capire come), visto che i nuovi, come abbiamo anche dimostrato attraverso il terzo numero cartaceo di Race della stagione 2015-2016, il 138, con Giuliano Razzoli in copertina, dati alla mano non hanno peggiorato la situazione, ma nemmeno portato benefici.

RITORNO AL PASSATO – L’idea possibile sarebbe di tornare… all’antico, ma i dettagli ancora sono da capire e verraranno discussi in Messico. Ricordiamo cosa accadde quattro anni fa: a partire dalla stagione 2012-2013, infatti, gli uomini sono passati da 27 a 35 metri per il gigante, e le donne da 23 a 30 metri di raggio, con lunghezza minima degli sci aumentata di 10cm per i ragazzi e di 8cm per le ragazze. In Messico saranno presenti anche i rappresentanti degli atleti nella Commissione FIS, tra cui la nostra Daniela Merighetti, ancora in carica fino al prossimo gennaio e pare che la proposta di ripartire dal passato sia stata formulata con decisione da molti gigantisti… Staremo a vedere se verrà discusso l’argomento, come sembra, e in quali termini. Al momento i ‘rumors’ sono questi. Non ci resta ora che attendere il Congresso FIS e c’è un’ultima novità: si parla di applicare eventualmente le nuove regole, se approvate a Cancun, già dalla stagione 2017-2018, cioè proprio da quella olimpica, e non nell’annata successiva come inizialmente previsto…

Articolo precedenteLIVE. Goggi, le prime curve in ghiacciaio
Articolo successivoLIVE. GB, prima uscita per il nuovo team Giovani
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine