Carca
Max Carca ©Andrea Chiericato

Archiviato il superG con il dominio norvegese grazie alla vittoria di Kjetil Jansrud e di Aksel Lund Svindal, ma anche con ottimo podio di Dominik Paris, ecco sulle nevi savoiarde di Val d’Isere la discesa, la prima della stagione agonistica 2017 di Coppa del Mondo.

Dominik Paris ©Agence Zoom
Dominik Paris ©Agence Zoom

PARIS VUOLE BATTERE I NORVEGESIDominik Paris proverà a far saltare il banco: «Voglio battere i norvegesi», ha detto oggi il gigante buono della Val d’Ultimo che sarà al via per nono. Paris insomma andrà all’attacco per cercare la settima vittoria nella massima serie. Determinazione da fuoriclasse, chapeau.

Peter Fill ©Agence Zoom
Peter Fill ©Agence Zoom

LA PRIMA DI FILL DA NUMERO 1 – Dopo due sfavillanti prove cronometrate ci aspettiamo tanto da Peter Fill, il vincitore della Coppa del Mondo 2016 di discesa, che ha il pettorale numero 7. Poi c’è un Christof Innerhofer motivatissimo, che nonostante l’uscita in superG, in allenamento sta andando forte e ha sciato addirittura oltre sessanta giorni ad arrivare a Val d’Isere: ha voglia di tornare a primeggiare davvero e sarà al via con il 14. Al cancelletto di partenza anche Emanuele Buzzi con il 33, quindi Mattia Casse numero 46. Il poliziotto Paolo Pangrazzi c’è: eccolo con il 49. L’atleta di interesse nazionale Werner Heel ha il 60 ed Henri Battilani il 62.

ECCO TUTTI I PETTORALI DI PARTENZA 

IL PUNTO DI CARCA – Ecco il direttore tecnico Max Carca: «Sono contento a metà dopo il superG odierno. Molto bene Paris, buono Fill, invece Innerhofer e Casse hanno perso un’occasione ma il superG è così a volte, si sa…Nonostante i risultati, sono contento dell’atteggiamento dei giovani. Domani c’è la discesa, la squadra è competitiva e mi aspetto una bella prestazione. Certo, in ogni stagione si riparte da zero, ma le carte in regola per far bene ci sono. Non solo con Paris, Fill e Innerhofer…». Domani partenza 10.45.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.