Tutti appiccicati sul ghiaccio della Eclipse: comanda Feller, Vinatzer 6° e Sala 9°

COURCHEVEL – Che spettacolo su una Eclipse davvero ghiacciata per la prima frazione dello slalom mondiale. Talmente ghiacciata, lucida, che uno dei favoriti, lo svizzero Loic Meillard partito per primo, scivola via praticamente appena si tuffa dal cancelletto di partenza. Manto che tiene perfettamente e allora via alla guerra preannunciata alla vigilia. Tutti appiccicati, attaccati: livello stratosferico per i ragazzi delle porte strette. Davanti per il momento c’è l’austriaco Manuel Feller. Con il 24 l’americano che gareggia per la Grecia AJ Ginnis è secondo a 13 centesimi dividendo la piazza con il norvegese Lucas Braathen che una decina di giorni fa era ancora in ospedale per l’operazione di appendicite. Un centesimi più attardato il tedesco Linus Strasser, quinto a 35 il campione del mondo in carica, il norvegese Sebastian Foss-Solevaag.

Lucas Braathen ©Agence Zoom

L’Italia c’è. Eccome se c’è, Alex Vinatzer sesto a 44 centesimi. Il gardenese è in corsa per una medaglia. Perde qualcosa di troppo forse nel finale, ma la prova è davvero positiva e nella seconda ci sarà da attaccare nuovamente. È comunque felice Alex Vinatzer, che ha trovato una manche solida: «Buona discesa, potevo però mollare un po’ di più sul muro e nel tratto finale, ma questo vuol dire avere ancora un po’ di margine per la seconda manche. Sicuramente siamo tutti vicini, sono sicuro che la pista terrà bene anche nella seconda manche e quindi per gli ultimi a partire». 

Alex Vinatzer ©Agence Zoom

In piena gara e in corsa per una medaglia anche Tommaso Sala al nono posto provvisorio a 71 centesimi da Feller. L’azzurro è contento, ma consapevole di aver lasciato qualcosa per strada: «Non benissimo sul muro, ho tenuto un po’ troppo – racconta -. E poi nel terzo settore ho commesso un errore». Nulla però di perso perché la gara è apertissima: «Siamo tutti attaccati e questo significa avere la possibilità di rimontare, ce la giocheremo tutti nella seconda manche». Stefano Gross momentanenamente diciassettesimo a nemmeno un secondo e a dimostrazione del livello dei partecipanti. E Tobias Kastlunger ventisettesimo. Seconda manche alle 13.30 per uno slalom iridato incertissimo e spettacolare allo st4sso tempo.

 

Altre news

De Leonardis vince la discesa di Pila; Granruaz prima nel Gran Premio Italia

Settore femminile di nuovo in pista per il Gran Premio Italia. Oggi, sulle nevi valdostane di Pila, giornata intensa con la disputa prima della prova cronometrata e poi di una discesa Fis, valida appunto per il circuito istituzionale femminile. La...

GPI Dicoflor all’Abetone: successo di Seppi su Hofer nel secondo gigante

Seconda giornata di gare all’Abetone per il Gran Premio Italia Dicoflor: ancora gigante, questa volta valido solo per il circuito Senior. Vittoria dell’azzurro della B, il finanziere Davide Seppi che chiude con 24 centesimi di margine su Alex Hofer,...

Bagnatura terminata, a Passo San Pellegrino si attende il grande spettacolo. Definita la squadra azzurra

Destinazione Val di Fassa, dove la Coppa del Mondo femminile arriverà questo fine settimana. Nelle prossime ore sono attese le azzurre, che prima di concentrarsi sui superG di Passo San Pellegrino si alleneranno sulle piste azzurre. Oltre Federica Brignone,...

Abetone, Battisti e Paci protagonisti nel gigante GPI

ABETONE - Scatta la quattro giorni di gare del Gran Premio Italia sulle nevi toscane dell'Abetone. In cabina di regia il Team Top Ski, che in collaborazione con la società impianti SEF, che sono riusciti a mettere in piedi...