Fa festa il team azzurro ©Agence Zoom

E’ appena arrivato a Madonna di Campiglio Jacques Theolier. Il tecnico francese degli slalomisti azzurri ci parla del fenomeno Alex Vinatzer dopo il podio di Zagabria: «E’ un talento Alex, è davvero completo. E’ forte non solo tecnicamente ma anche mentalmente, una bella miscela. Abbiamo lavorato parecchio su alcuni punti deboli tipo i passaggi sui dossi e sulle lunghe. Ora è più solido, sembra sicuramente più in bolla. Deve chiudere la stagione nei primi 15 della specialità, di questo passo ci riuscirà. Il gigante? In allenamento sicuramente, in futuro poi in Coppa del Mondo anche, oggi parte con numeri proibitivi. Adesso concentriamoci sulle porte strette».

UN TEAM CHE CRESCE – L’allenatore di Modane si sofferma puoi sulla squadra. Lo aveva detto che Moelgg, Maurberger e Vinatzer erano i più veloci negli allenamenti estivi ed autunnali. Aveva ragione. Continua Theolier: «Manfred Moelgg è una garanzia, peccato per Stefano Gross che dopo il podio in Val d’Isere stava andando forte anche ieri ma è stato tradito da un dosso. Simon Maurberger ha sciato forte finalmente anche in gara e anche Tommaso Sala vedrete arriverà presto. Tutta la squadra nel complesso cresce, puntavo a un paio di podio durante la stagione come obiettivo finale e dopo tre slalom eccoli già. Bene, avanti così allora…».