Braathen rinnova con Atomic e non vede l’ora di sfidare Hirscher

Lucas Braathen rinnova con Atomic e ieri, dopo le indiscrezioni di un possibile ritorno di Marcel Hirscher al mondo delle gare, è stato il primo a postare sui social. «Sono oltremodo felice del suo ritorno al nostro bellissimo sport – dice – Ho trascorso ore a studiare le sue prestazioni nel corso della mia carriera, cercando di integrarne alcuni pezzi nei miei schemi di movimento. Sono grato per l’ispirazione che mi ha regalato, ancor di più per le preziose conversazioni che abbiamo condiviso dal giorno in cui ho avuto il piacere di conoscerlo. Ho sempre detto che c’è una cosa che avrei davvero voluto, quella di gareggiare con lui. È un onore riaverti con noi». Questo in sintesi il messaggio del brasiliano, che è già tornato ad allenarsi e che ha da poco firmato un nuovo contratto con Atomic, fino al 2028. Dunque altre quattro stagioni con il brand di Altenmarkt.

Christian Hoeflehner, Race Manager di Atomic, ha espresso il suo entusiasmo, dichiarando: «Siamo estremamente felici di rinnovare la nostra partnership con Lucas. Il suo eccezionale talento e la sua dedizione continuano a essere per noi fonte di ispirazione e non vediamo l’ora di supportarlo nel suo percorso».

Lucas ha recentemente annunciato il suo ritorno nella Coppa del Mondo di sci alpino, in rappresentanza della Federazione sciistica brasiliana. Il prolungamento del suo contratto fino al 2028 interesserà i prossimi Campionati del Mondo del 2025 e 2027, nonché i Giochi Olimpici Invernali Milano Cortina del 2026. Da quando è entrato a far parte di Atomic nel 2019, Lucas ha ottenuto 5 vittorie in Coppa del Mondo, 12 piazzamenti nella top 3 e la sua prima Sfera di Cristallo. Tor Schjetne, Serviceman Atomic continuerà a collaborare con Lucas, assicurandogli il miglior set-up e la migliore messa a punto possibile. «Sono molto contento di annunciare il mio rinnovo con Atomic fino al 2028 – spiega il brasiliano – Voglio ringraziare Atomic per avermi sostenuto, aver creduto in me e, cosa ancora più importante, di avermi permesso di sviluppare l’arte dello sci. Diamoci dentro in questi prossimi anni».

Altre news

La Fisi incontra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La Fisi è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’intervento del numero della Fisi Flavio Roda: «Oggi è una giornata che rimarrà nei nostri cuori e...

L’effetto Verdú sullo sci andorrano

Ad Andorra, adesso che la squadra di calcio è in piena zona retrocessione nella Liga spagnola 2 (la nostra serie B) lo sci è a tutti gli effetti lo sport nazionale del Principato. Non che prima lo sci non...

I norvegesi ripartono dal Trentino

Anche quest'anno la Nazionale norvegese ha scelto il Garda Trentino per il ritiro estivo, con allenamenti tra il Lago di Garda e le Dolomiti della Paganella. Dal 19 al 24 maggio, undici atleti ed i loro tecnici hanno sfruttato...

Pronte le squadre del Comitato AOC

Definite le squadre del Comitato AOC. Linea di continuità con la conferma degli allenatori Alberto Platinetti per il settore femminile, Ruggero Barbera per quello maschile e Alessandro Roberto in affiancamento per entrambe le squadre. Il responsabile Oriano Rigamonti ha...