SuperG in Val Gardena, ricognizione in pista

Ravetto: "Una pista che favorisce molto gli scivolatori"

Abbiamo appena ultimato la ricognizione del superG con gli atleti. In Val Gardena non fa freddo, ma c’è un’umidità piuttosto elevata. Il risultato è una neve compatta, gessosa e un po’ aggressiva, sicuramente difficile da interpretare. "Chi lavora troppo con gli spigoli prende distacchi enormi senza nemmeno rendersene conto" ha commentato Claudio Ravetto piazzato all’ingresso del Ciaslat. "È una pista che favorisce molto gli scivolatori, non esattamente adatta alle nostre caratteristiche. Per fortuna ce ne sono poche così ormai". Punti chiave sicuramente il muro del Sochers, su cui gli atleti si sono soffermati a lungo, soprattutto l’uscita che immette nel piano, così come le tre porte sulle gobbe del cammello. Il tratto finale della pista è un po’ più ‘lucido’ e come nella discesa farà la differenza per la Vittoria finale. La nostra impressione? Gara da ‘vecchi marpioni’. Attenzione quindi a Hermann Maier, Didier Cuche e Marco Buechel. Gli azzurri? "passate dove volete purchè passate veloce" scherzava il tecnico Roberto Fiabane. E potrebbe essere il giusto consiglio..
Diretta su Rai 3, RaiSportpiù alle 12.10.

Altre news

Se ne è andata Elena Fanchini

È morta Elena Fanchini, ex sciatrice che lottava contro un tumore, 37 anni. Era malata da tempo e Sofia Goggia le aveva dedicato la vittoria della discesa di Cortina d'Ampezzo. A gennaio del 2018 aveva annunciato che avrebbe lasciato lo...

Marta superGigante: «Una vittoria di peso, ho studiato la discesa di Vonn alle Finali 2015»

Isolde Kostner oro a Sestriere nel 1997, Marta Bassino oro a Méribel nel 2023. Ventisei anni dopo l’Italia torna sul gradino più alto del podio nel superG, una disciplina che la cuneese ha sempre fatto, ma che ultimamente le...

Kilde precede Innerhofer nella prima prova della discesa di Courchevel

Aleksander Aamodt Kilde ha realizzato il miglior tempo nella prima prova cronometrata della discesa maschile di Courchevel. Il norvegese ha impiegato 1’48”81 per affrontare l’Eclypse, affrontando a gran velocità i lunghi curvoni del “Mur du Son”. Christof Innerhofer è stato...

Il capolavoro di Marta – fotogallery

    Che spettacolo, che sciata, che capolavoro! Marta Bassino si prende uno strepitoso oro nel superG dei Campionati Mondiali di Courchevel-Méribel. Una sciata splendida, una prestazione che tiene a 11/100 una certa Mikaela Shiffrin.