Snow Protection: sicurezza e design con i caschi Briko; l’assicurazione Aon è inclusa

Neve sempre più compatta, piste che assomigliano a tavoli da biliardo e che ti fanno salir l’adrenalina e la voglia di andar forte, piegando da una parte all’altra del pendio. A volte si pensa solo, o quasi, al divertimento, a discapito della sicurezza. È vero, il casco non è obbligatorio almeno per gli adulti, è vero anche che sugli sci si va sempre più veloce e che gli incidenti, magari non per colpa nostra, sono in aumento. 

Briko ha così deciso di lanciare un programma con un duplice obiettivo: diffondere l’uso dei caschi protettivi e, al tempo stesso, garantire assistenza e copertura assicurativa. Si chiama Snow Protection e porta la firma congiunta della storica azienda italiana di attrezzatura e accessori sportivi e di Aon, il primo gruppo in Italia e nel mondo nella consulenza dei rischi e delle risorse umane, nell’intermediazione assicurativa e riassicurativa. 

Sull’onda del successo riscontrato nel ciclismo, i due brand lanciano l’iniziativa anche nel mondo neve, proponendo una formula davvero interessante, per dimenticare i problemi e godersi giornate indimenticabili sulla neve, protetti e in sicurezza. Gli sportivi che acquistano un casco Briko, versione adulti e junior, hanno la possibilità di attivare un anno di assistenza, responsabilità civile (copertura dei danni involontariamente causati a terzi) e rimborso delle spese di noleggio e skipass. Una vera e propria assicurazione che, in caso di sinistro, include consulto medico 24 ore su 24, il soccorso in toboga o elicottero e la relativa copertura delle spese, anche quelle mediche di primo soccorso. «Il progetto Snow Protection è la naturale prosecuzione del rapporto nato con Aon in occasione del lancio della campagna Road Protection: la formula studiata per offrire ai ciclisti un livello ulteriore di protezione è stata accolta con grande entusiasmo dagli appassionati – racconta il direttore vendite di Briko, Alfonso De Antoni – In questi ultimi mesi abbiamo lavorato per definire insieme ad Aon i termini per estendere questa possibilità anche a tutti coloro che trascorreranno l’inverno in pista».

Con Briko dunque niente più pensieri, sciate libere e con il look preferito, perché l’iniziativa è valida su un ampia gamma di caschi che va dal modello per le sciate tra amici fino a quelli utilizzati nelle più importanti competizioni mondiali. Rientra infatti nel programma Snow Protection anche il Vulcano FIS 6.8 Multi Impact, il casco utilizzato anche da Mattia Casse, Matteo Marsaglia e Roberta Melesi in Coppa del Mondo. Rispetta l’ultima e più stringente norma internazionale in tema di sicurezza ed è certificato FIS. È costruito utilizzando il sistema brevettato da Briko che si chiama Protetto, un’appendice protettiva sulla nuca che serve ad assorbire gli urti e ad aumentare ancor di più la sicurezza nel punto di impatto più frequente durante una caduta. A incrementare la protezione c’è anche l’EPP, polipropilene espanso che può deformarsi e rigenerarsi conservando la forma originaria dopo uno o più impatti, garantendo efficacia e affidabilità. Questo casco è da tempo una certezza, tanto che nel 2014 ha ricevuto un ISPO Award. 

In abbinamento non può certo mancare la maschera (Gara Fis 8.8) che si contraddistingue per un ampio campo visivo (8.8”) e per un nuovo e originale metodo per il cambio lenti Briko Fastmag. Grazie al pratico meccanismo di sgancio e bloccaggio, e ai 3 magneti, è possibile effettuare la sostituzione della lente in pochi istanti. La maschera monta una doppia lente cilindrica in policarbonato che offre il 100% di protezione dai raggi UV e un frame morbido e protettivo, in grado di assorbire gli urti. Briko ha la soluzione tutto in uno, che mette insieme design, tecnologia, sicurezza, prevenzione e assicurazione. Da oggi ci saranno molti motivi in più per indossare il casco. Anche per gli adulti: Briko vi ha spiegato il perché. 

MAGGIORI INFORMAZIONI

LEGGI ANCHE

LE ULTIME NOTIZIE